venerdì - 23 Ottobre - 2020

Cozze marinate

Presentazione

Le cozze alla marinara sono un piatto eccellente della cucina italiana, un ottimo antipasto o semplice secondo.

Si parte da cozze che vengono dapprima pulite e spurgate e poi cotte in pentola con olio caldo, vino, prezzemolo e aglio.

Vengono accompagnati con crostini, pane caldo e limone.

E’un piatto profumato e gustoso che nasce dalla tradizione gastronomica di marinai e pescatori che trovavano questi preziosi mitili lungo le coste del Mediterraneo e da quel momento si sono generate una miriade di ricette.

In Puglia esiste una variante chiamata cozze alla tarantina con l’aggiunta di peperoncino e pomodoro oppure pan grattugiato secco.

Le cozze sono purtroppo ricettacolo di batteri e virus perciò bisogna adottare misure di precauzione prima di mangiarle. La credenza poi, che mangiarle accompagnate da limone uccida i batteri è assolutamente infondata.

Vi proponiamo una ricetta facile, veloce e poco costosa, rivisitata da molti chef e dal gusto sicuramente più deciso rispetto alla ricetta classica e che piacerà di sicuro ai vostri invitati.

Ingredienti
  • 24 cozze
  • 1 scalogno
  • 2 steli di erba cipollina
  • 4 cucchiai di aceto
  • 1 cucchiaio di oliva
  • ½ cucchiaio di paprica
  • Sale
Procedimento

Prima cosa da fare è lavare molto bene sotto acqua corrente le cozze raschiando i gusci in modo da eliminare eventuali incrostazioni calcaree, privando ciascuna cozza della “barba”, ovvero della peluria che si trova sopra.

Adagiatele sopra un canovaccio, asciugatele e poi mettetele in un tegame aggiungendo dell’aceto.

Mettetele sul fuoco e attendete finchè si saranno aperte.

A questo punto si possono sgusciare le cozze conservandole in un piatto con 2 cucchiai di acqua di cottura. Sbucciate lo scalogno, affettatelo finemente e unitelo all’erba cipollina precedentemente lavata e tagliuzzata.

Versate nel piatto delle cozze le verdure tagliate, la paprica e il pepe. Preparate in una terrina un’emulsione costituita da olio, aceto, sale e versarlo a filo sui mitili.

Mescolate il tutto accuratamente e coprite il piatto con pellicola trasparente e lasciate che incominci la marinatura che durerà ben 12 ore. A tal proposito, è sempre consigliabile prepararli il giorno precedente.

Il vostro piatto è pronto e potete servirlo con vino bianco di Puglia Locorotondo oppure un vino bianco veneto Lugana.

© Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Parla il figlio di Corona: «Papà non ha il Covid, mi picchia e mi dà psicofarmaci»

Una videochiamata alla mamma Nina Moric in cui Carlos Corona, 18enne figlio di Fabrizio Corona, parla del padre, parla in lacrime mettendo in evidenza...

Buone notizie per i pensionati a Novembre: ecco per chi scatta l’aumento Inps

I pensionati a Novembre saranno decisamente contenti di ricevere questa bella notizia: l'assegno del mese successivo infatti, sarà molto più alto. Ma attenzione, non...

Ritorna l’autocertificazione per spostarsi in alcune regioni: scarica qui il modello

Il Coronavirus sta piombando nuovamente nelle nostre vite, dopo un estate apparentemente tranquilla e la situazione in Italia sembra peggiorare giorno dopo giorno. Le...

Dormi con i capelli raccolti? Smetti di farlo, è molto pericoloso

Tutte le ragazze si preoccupano molto di come appaiono i loro capelli e questo si basa fondamentalmente sul fatto che è una parte molto...

Crepes salate prosciutto e mozzarella

  Presentazione Le crepes salate sono delle sottili cialde dalla forma rotonda, soffici e saporite che si accostano perfettamente a ripieni salati e dolci. Costituita da...

Polpettone di pollo con pomodorini secchi, olive e scamorza affumicata

  Presentazione Il polpettone di pollo con i pomodorini secchi, olive e scamorza è un secondo piatto davvero eccezionale e facile da preparare per un pranzo...