Come preparare il latte di mandorla in casa: rinfrescante, nutriente, delizioso


Preparare una bevanda rinfrescante e oltretutto genuina è una vera priorità. Il latte di mandorla è apprezzato da grandi e piccini e la ricetta per realizzarlo è semplice e veloce. Gli unici ingredienti che vi serviranno sono acqua, zucchero e mandorle.

Il latte di mandorla è un latte vegetale che deriva dall’infusione delle mandorle, che vengono poi frullate con lo zucchero (o altro dolcificante) e l’acqua. E in poco tempo il vostro latte di mandorla fatto in casa è pronto!

Lo potrete utilizzare come bevanda vegetale fredda da frigo, molto dissetante,  oppure utilizzarlo per preparare la Granita alle mandorle oppure come ingrediente nei dolci, es. la torta soffice con latte di mandorla. Il latte di mandorla si può preparare anche con il panetto di pasta di mandorle. Più sotto vi spiegherò come.

Il latte di mandorle è molto apprezzato da vegetariani e da vegani ed è utilizzato come sostituto vegan del latte vaccino. Le proprietà e i benefici del latte di mandorla fatto in casa sono davvero tanti. E’ senza lattosio, perfetto per chi è intollerante alla proteina del latte, e a basso contenuto di colesterolo. E’ ricco di antiossidanti e vitamine (A, B2, D e Tocoferolo – vitamina E), Omega 6, ferro, magnesio, calcio, zinco, potassio, manganese e selenio. Il latte di mandorla può portare anche benefici contro la gastrite e la colite, grazie alle fibre che proteggono le pareti intestinali, e aiuta la digestione.

Ingredienti

800 ml Acqua
200 g Mandorle
40 g Zucchero

Preparazione

Per preparare il latte di mandorla ricetta originale dovrete mettere in ammollo le mandorle per almeno 5-6 ore, meglio se tutta la notte. Utilizzate le mandorle con la pellicina e ponetele in una scodella con metà dell’acqua (400 ml), in modo che si ammorbidiscano.

Trascorso il tempo, spellatele mettendo semplicemente la mandorla tra pollice e indice, come vi ho spiegato nel tutorial per sbucciare le mandorle. La buccia andrà via in un attimo.

Mettete le mandorle e lo zucchero in un frullatore. Aggiungete anche la loro acqua in cui erano immerse durante la notte e frullate bene.

Aggiungete poi gli altri 400 ml di acqua, tenendone da parte un po’ per pulire il boccale del frullatore. Frullate nuovamente.

Potete preparare il latte di mandorle anche con il bimby, frullando le mandorle, lo zucchero e l’acqua per 25 sec. vel. 10.

Prendete una garza di cotone o un panno o un colino a maglie strette e setacciate il composto. Pulite il boccale dai residui di mandorle, con l’acqua tenuta da parte

Strizzate bene il panno: da una parte avrete ottenuto il latte di mandorle fatto in casa, dall’altra parte l’okara, che è la parte fibrosa delle mandorle, come vi ho fatto vedere quando ho preparato il panetto di pasta di mandorle. Con l’okara potete preparare biscotti e dolcetti, come la mia Torta al cioccolato fondente e mandorle.

Con un colino, riempite una bottiglia con il latte di mandorla fatto in casa e ponete in frigorifero. Si conserva al massimo per 4-5 giorni. Ricordatevi di scuoterlo prima di utilizzarlo, perchè la parte acquosa e la parte grassa tendono a dividersi.

Nota: Io utilizzo 40 g di zucchero semolato. Potete utilizzare anche lo zucchero di canna, per un gusto più pieno, oppure aumentare la dose fino a 100 g. Questa è una questione di gusto personale. Anche in commercio ci sono latte di mandorle più o meno zuccherati. Se non volete utilizzare lo zucchero, potete utilizzare anche del miele o la stevia. Per una bevanda completamente vegan, utilizzate lo sciroppo di agave per addolcire il gusto.