“Caro Babbo Natale, per Natale vorrei un lavoro per il mio papà”. La letterina di una bambina che commuove il mondo


 

Il Natale si avvicina e, anche se può sembrare strano, non tutti i bambini vogliono ricevere Barbie, Lol, piste e macchinine telecomandate. Ci sono bambini che preferiscono chiedere serenità a Babbo Natale, figura di riferimento che avverrà i loro desideri. Molti bambini infatti, nonostante amino, come tutti gli altri, essere inondati da giocattoli, preferiscono chiedere  in dono una tranquillità famigliare che non vivono, purtroppo e averla, supera tutti i desideri.

“Caro Babbo Natale volevo dirti che mi sono comportata da brava bambina, ho ascoltato la mamma e a scuola ho avuto tutti 10″, inizia così la lettera di Carmen, una bimba di sei anni di Casapulla, in provincia di Caserta.

La letterina è stata trovata dal gruppo di animatori del centro commerciale Apollo che  l’ha condivisa sui social.

Una lettera che commuove e che ci fa comprendere quanto, i disagi famigliari ed economici, si ripercuotano anche sui piccoli.

Nella sua lettera scrive:




Caro Babbo Natale, mi chiamo Carmen e ho 6 anni. Volevo dirti che questo anno mi sono comportata da brava bambina e ho ascoltato la mamma e a scuola ho avuto tutti 10. Per Natale vorrei che mio padre trovasse lavoro, così sarebbe felice.

Il regalo che vorrei è Giulia ballerina.

Per Babbo Natale. Carmen”

Brava Carmen!