mercoledì - 28 Ottobre - 2020

20 alimenti che hai sempre conservato in frigorifero, sbagliando

Siamo abituati a mettere la maggior parte degli alimenti in frigorifero per tenerli freschi il più a lungo possibile. Ma a quanto pare, questa non è davvero la cosa giusta da fare perché non tutti gli alimenti dovrebbero essere conservati a basse temperature. Questo è il motivo per cui molti degli alimenti nei nostri frigoriferi  finiscono per perdere il loro gusto e utili microelementi.

Abbiamo approfondito l’argomento e abbiamo scoperto che conservare alcuni cibi a basse temperature peggiora il loro aspetto e il loro gusto. Questo non vale solo per molti singoli ingredienti, ma anche per i cibi preparati.

Verdure

– Patate. L’amido di patate si trasforma in zucchero a basse temperature, ecco perché le patate fredde perdono il loro sapore e finiscono per essere un po ‘dolci. A basse temperature, l’acqua all’interno delle patate si espande e forma cristalli che distruggono la struttura delle fibre. Questo rende la verdura morbida e non buona da mangiare.

– L’aglio e la cipolla marciscono quando non c’è abbastanza circolazione d’aria e troppa umidità.

– Le carote e le barbabietole iniziano a appassire quando vengono conservate in frigorifero e poi marciscono.

– I pomodori conservati in frigorifero perdono tutto il loro gusto e diventano acquosi.

– Le melanzane sono verdure molto “lunatiche”. Per il troppo freddo – diventano acquosi e perdono tutte le loro qualità utili, per il troppo caldo – si seccano.

– Le zucchine diventano morbide quando vengono conservate in frigorifero e si ricoprono di muffa.

– I cetrioli diventano morbidi e porosi a temperature più basse. I giardinieri sanno che i cetrioli adorano il calore e lo stesso vale per conservarli. Se si ricoprono di macchie scure e mollicce, significa che stanno marcendo.

Alle verdure piacciono i luoghi asciutti con una buona circolazione dell’aria e meglio ancora se  lontani dall’esposizione alla luce. Una scatola di legno è il posto perfetto per essi. Patate, pomodori e peperoni meglio conservarli separatamente, anche l’uno dall’altro, perché producono attivamente il gas etilene che accelera la maturazione degli altri frutti e verdure che li circondano. Per le cipolle e l’aglio, ci sono altri metodi collaudati: appenderli in una rete o in calze proprio come facevano una volta le nostre nonne.

Frutta

– Banane. Questo frutto matura a 30 gradi circa, quindi se li hai acquistati quando erano ancora verdi, non tenerli in frigorifero. Le banane mature non dovrebbero essere conservate in frigorifero perché a temperature più basse la pelle diventa scura.

– Pesche, kiwi, albicocche, mango, melograni, cachi. Se i frutti sono solidi, non metterli al freddo perché non matureranno. I frutti stessi hanno maggiori probabilità di andare a male. E i frutti di bosco o i cachi , diventeranno acquosi.

– Limone. Tutti gli agrumi è preferibile conservarli a una temperatura superiore a 20 gradi. L’aria fredda nel frigorifero può danneggiarli: l’elevata umidità farà marcire i frutti. Inoltre, limoni e lime assorbono gli odori molto facilmente. Potresti metterli in frigorifero per un breve periodo al fine di rallentare il processo di maturazione.

Come fare? Conservali a temperatura ambiente. Puoi mettere la frutta in sacchetti di carta: i frutti non maturi matureranno e quelli maturi non andranno male. La cosa più importante è assicurarsi che ci sia una buona circolazione dell’aria. Banane, pere, albicocche, kiwi, mango, pesche e prugne producono etilene, quindi dovrebbero essere tenuti separatamente.

Dolci

 – Cioccolato. Il freddo fa tanto male al cioccolato quanto il caldo. A temperature più basse, il cioccolato viene ricoperto da un rivestimento bianco causato dalla condensa: alcune parti dello zucchero si cristallizzano. Inoltre, il cioccolato assorbe rapidamente gli odori, quindi c’è la possibilità che tu possa mangiare cioccolato che profuma di marcio.

– Miele. Temperature più basse lo cristallizzano e diventa solido – non ci sono altri effetti collaterali dovuti alle basse temperature. Se conservato correttamente, il miele può essere conservato quasi per sempre.

Come fare? Il miele dovrebbe essere conservato in un barattolo di vetro ben chiuso, in un luogo buio, a temperatura ambiente. Il burro di arachidi è perfetto quando viene conservato in credenza, a meno che la confezione non indichi altre modalità, il cioccolato dovrebbe essere conservato in un luogo buio e fresco per evitare che si sciolga o diventi amaro.

Salse e condimenti

– Salse piccanti. Le salse piccanti contengono molto aceto in modo che rimangano fresche fuori dal frigorifero.

– Ketchup. Non importa dove sia conservato, all’interno o all’esterno del frigorifero. Occupa solo spazio sullo scaffale. Gli alti livelli di aceto e sale impediscono al prodotto di andare male.

– Salse Di Soia. Alcuni tipi di  salse possono essere conservate per 3 anni. Contengono così tanto sale che non è necessario tenerli in frigorifero dopo averli aperti.

– Condimento per insalata. Molti composti  a base di olio e aceto possono essere conservate a temperatura ambiente. Lo stesso vale per le insalate fatte con olio d’oliva e aceto.

Prodotti di farina

 -Il pane. Se hai intenzione di mangiare il pane tra qualche giorno, non metterlo in frigorifero. Le basse temperature modificano la struttura del pane, ne fanno perdere il gusto e l’elevata umidità può far sì che si ricopra di muffa piuttosto velocemente.

– Prodotti da forno. A basse temperature, la condensa rende “gustosi” i prodotti da forno e le torte.

Come fare? Gli articoli da forno devono essere avvolti in sacchetti di carta e conservati a temperatura ambiente. Le torte dovrebbero essere coperte con carta da forno e posizionate in un luogo fresco. E il pane dovrebbe essere conservato in una scatola di pane in vetro o acciaio inossidabile.

Marmellate e sottaceti

– Sottaceti. Sono protetti dal deteriorarsi con il conservante usato per produrli. Funziona con tutti gli alimenti simili che contengono cibi marinati, sale, aceto e spezie.

– Marmellata. Puoi tenerla fuori dal frigorifero per un massimo di 2 anni e il frigorifero non è il posto migliore. Conservare la marmellata al freddo può stimolare la crescita della muffa.

Come fare? Non tenere i barattoli aperti nel frigorifero – riponi solo quelli che hanno i coperchi che puoi sigillare. Marinate e marmellate possono essere conservate in un posto buio e fresco.

Bacche, noci, frutta secca

– Bacche. È più probabile che rimangano freschi a temperatura ambiente. L’umidità del frigorifero li rovinerà. Inoltre, lavali solo prima di mangiarli.

– Noci. Da un lato, le basse temperature possono aiutare a preservare gli oli naturali nelle noci, dall’altro – le noci hanno la tendenza ad assorbire i gusti e i sapori di altri alimenti.

– Frutta secca. Conservare la frutta secca in frigo la renderà umida, perciò non farlo.

Alimenti che si deteriorano?

– L’olio d’oliva. Il freddo fa sì che l’olio produca dei sedimenti che rendono l’olio torbido. Tienilo a temperatura ambiente, in questo modo rimarrà liquido sufficientemente, ma assicurati che il luogo in cui lo tieni sia buio.

– Uova. Non ci sono regole speciali sulle uova: possono essere conservate sia all’interno del frigorifero che all’esterno, e così anche il burro – in un luogo buio e fresco. Il punto è assicurarsi che la temperatura sia stabile e costante. Se decidi di mettere le uova nel frigorifero, non tenerle nello sportello del frigorifero, ma su un ripiano, nascosti e non a contatto con altri cibi.

– Burro. Un’alta concentrazione di grasso non lo farà andare a male. È perfettamente sicuro conservarlo in un piatto chiuso in un luogo fresco per un giorno o due.

– Salame. Ancora una volta, a te la scelta: puoi metterlo in frigo o no. Assicurati solo di avvolgerlo in una carta assorbente e metterlo in un luogo fresco. Può essere conservato per un mese se ancora sigillato.

– Angurie e meloni. Prima di tagliarli, non è necessario metterli in un luogo freddo. Le angurie tenute a temperatura ambiente contengono molti più antiossidanti e altri nutrienti rispetto a quelle conservate in frigorifero.

– Caffè. L’umidità è il peggior nemico dei chicchi di caffè. Se metti un barattolo nel frigorifero freddo, apparirà la condensa che modificherà l’intera struttura cellulare, il che porterà alla perdita dell’olio (l’olio è responsabile di quel meraviglioso odore di caffè) e tutto il suo aroma sparirà.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Proteggersi dal Coronavirus assumendo più vitamina D: ecco gli alimenti che si possono mangiare per ottenerla

La mancanza di vitamina D è spesso correlata alla mancanza di sole. In questo articolo vi diciamo come aumentarla in tempi di pandemia, visto...

Separati dal Coronavirus dopo 53 anni di matrimonio, marito e moglie muoiono mano nella mano

Storia davvero molto commovente quella raccontata su diverse riviste internazionali che hanno come protagonista Betty e Curtis, marito e moglie, separati per sempre dal...

Nonna Pierina compie 107 anni e festeggia con l’amica del cuore di 105

In questo periodo di grande incertezza a causa del virus, è bello leggere notizie di questo genere che ti fanno ancora credere nel valore...

Neonato dichiarato morto: sopravvive 6 ore nella cella frigorifera dell’obitorio

Neonato viene dichiarato morto ma in realtà non lo era. A poche ore di distanza dal decesso dichiarato, i medici si sono accorti che...

Dopo aver letto questi consigli, pulire il bagno diventerà un’attività piacevole

  Penso di poter affermare che le pulizie in casa non sono l’attività preferita di nessuno. Passare l’aspirapolvere, lavare per terra con lo straccio, stirare...

Robot aspirapolvere che cammina e pulisce da solo in casa: come abbiamo fatto a vivere senza?

Casalinghe, pensionati, donne in carriera e uomini d’affari, tutti accomunati da un unico desiderio: non dover fare le pulizie domestiche e avere una casa...