mercoledì - 6 Luglio - 2022

10 motivi straordinari per non buttare l’acqua della pasta.

Riciclare l’acqua di cottura è un metodo intelligente ed economico consigliato da molti esperti.

Noi italiani siamo dei mangiatori eccellenti di pasta e la Coldiretti afferma che ognuno di noi consuma il media 26 kg di pasta all’anno.

- Advertisement -

Mangiata al ristorante o a casa, il metodo di cottura della pasta è sempre lo stesso e identico è anche l’errore che si commette continuamente ogni giorno; buttare via l’acqua appena è terminata la cottura è sbagliato perché essa può essere usata in tanti modi utili e intelligenti.

Ecco perché riciclarla

1. Può essere adoperata per innaffiare i fiori, infatti, essendo ricca di minerali, farà crescere i vostri fiori rendendoli sani e rigogliosi.

2. Sembrerà strano ma l’acqua ricca di amido è perfetta per lavare i piatti; funziona come un detergente perfetto che elimina anche le incrostazioni più difficili.

3. Tenere in ammollo i legumi nell’acqua della pasta dopo averla raffreddata è un metodo infallibile per ammorbidirli e accelerare la loro cottura.

4. Cuocere altri ingredienti nella stessa acqua di cottura della pasta è perfetto per insaporire senza utilizzare altro sale, quindi è salutare ed economico.

5. Immergere i piedi nell’acqua in cui avete cotto il riso e la pasta si rivelerà un toccasana: è un defaticante eccezionale per i vostri piedi, infatti la pelle risulterà morbida, setosa e caviglie visibilmente sgonfie.

6. Consiglio perfetto è anche creare l’impasto della pizza o della focaccia con l’acqua di cottura; la renderà più elastica e saporita per la presenza di amido.

7. L’acqua del riso è perfetta per i nostri capelli che saranno più folti, lisci e setosi. L’unico consiglio è quello di lasciar bollire ancora l’acqua di cottura per altri pochi minuti e aspettare che si depositi l’amido.

8. Essendo arricchita di calcio, l’acqua può essere impiegata per creare paste modellanti utili per lavori di fai-da-te.

9. Provate a conservare in dei grandi recipienti l’acqua di cottura ogni volta che la cucinate. Quando ne avrete una quantità notevole potrete usarla per lavare esternamente la vostra auto infatti, l’amido presente, facilita la rimozione dello sporco e rende lucida la carrozzeria.

10. Geniale è anche l’idea di lavare l’argenteria e la porcellana con essa per rinnovare la loro naturale lucentezza.

Insomma, nella società attuale in cui riciclare è sinonimo di rispettare l’ambiente, sarebbe preferibile prendere a cuore questi consigli per evitare sprechi ma anche per imparare a detergere con un ingrediente naturale come l’acqua della pasta completamente sicura e priva di tensioattivi e sostanze petrolchimiche.

© Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©