venerdì - 1 Marzo - 2024

10 cibi che non mangerete più dopo aver scoperto di cosa sono fatti

Siete sicuri di conoscere tutti gli ingredienti e la relativa lavorazione degli alimenti che mangiate? Non credo! Altrimenti non li mangereste più! All’interno di alcuni cibi, ci sono ingredienti che sono un vero “voltastomaco”

Per salvaguardare la nostra salute è fondamentale mangiare bene e sano infatti, sono proprio gli additivi che possono nuocere gravemente. Si sa, dall’industria alimentare, escono prodotti non del tutto sani,  ricchi di coloranti, additivi, conservanti, grassi nocivi e quantità di zuccheri in quantità eccessiva. Noi però ci abbiamo provato: ecco una lista dei 10 cibi, i quali, non solo sono nocivi per la nostra salute, ma sono fatti di sostanze piuttosto disgustosi.

- Advertisement -

Li comprerete di nuovo dopo aver letto l’articolo?

La lista dei 10 cibi più nocivi, fatti con sostanze assurde

Stiamo parlando delle tenere caramelle di gomma tanto richiesti dai nostri bambini. In realtà questi dolci orsetti, sono fatti anche di collagene bollito nel tessuto animale.  La cosa più particolare è che quelli di color rosso hanno tale colore perché esso lo si ottiene dalle cocciniglie o altri insetti simili, da cui si ricava l’acido carminico.

2. Wurstel

Sono costituiti da rimasugli di carne di pollo, manzo, maiale, derivati dagli scarti dei muscoli e mescolati con grassi animali, aromi, additivi, acqua, nitriti, polifosfati, glutammato monosodico, parti di ossa degli animali, tendini e incorporati in un involucro di budello dopo una lunga lavorazione di trasformazione.

Contengono molti grassi e conservanti e sicuramente non sono un toccasana per la nostra salute. Aumentano il colesterolo, portano all’obesità e incrementano i pericoli cardiovascolari.

3. La gelatina

Essa la si ottiene dal collagene, cioè dagli scarti della pelle, testa ed ossa degli animali, scarti che prima vengono sgrassati e schiacciati, per poi essere lasciati in una soluzione di calce, tra 5 e 10 settimane. A fine processo, la poltiglia viene sterilizzata a 145°C e raffreddata rapidamente per solidificarla.

4. Surimi

Il surimi non può essere ritenuto di certo un alimento di prima qualità. La sua lavorazione industriale avviene impiegando le parti di scarto provenienti da altri alimenti, come merluzzo, sgombro, suri e differenti specie di carpe asiatiche. La polpa impiegata per la produzione del surimi proviene da scarti industriali e da avanzi di lavorazione provenienti da altri processi di preparazione degli alimenti tramite vari macchinari

5. Sanguinaccio

6. Zuppe istantanee

Sebbene esse professano salute e qualità, in realtà sono composte principalmente di additivi chimici, coloranti, sale.

7. Dado

L’elemento presente in maggioranza all’interno del prodotto è il sale. Il secondo ingrediente nella nostra lista è l’olio di palma, a cui si aggiungono grassi idrogenati e olii idrogenati! Nulla di naturale!

8. Fette di formaggio preconfezionate

Se vi piacciono tanto le sottili fette di formaggio, sappiate che sono ricchissime di sale, additivi, formaggio, colorante alimentare e latte fermentato, il quale, non sempre è ben elaborato, di conseguenza, è pericoloso per il nostro organismo.

9. Crocchette di pollo

10. Gelato

Infine, chiude la classifica un alimento che piace a grandi e piccini: il gelato. Per fortuna, però, esistono solo alcuni gelati che contengono una sostanza chiamata castoreum , la quale sarebbe una secrezione delle ghiandole anali del castoro, usata come stabilizzatore nella preparazione del dolce.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©