Un ambiente di lavoro tossico trasforma le donne in cattive madri: ad affermarlo è uno studio


 

Un ambiente di lavoro tossico trasforma le donne in cattive madri, afferma uno studio

 

La maggior parte di noi potrebbe aver lavorato in un ambiente tossico di lavoro almeno una volta nella propria vita. Quando una persona è scortese con un collega, probabilmente non ha idea di come potrebbe avere un impatto su di lui perché ognuno ha un una propria sensibilità o capacità di reazione per affrontare l’incivilità sul posto di lavoro.

È interessante notare che uno studio scientifico afferma come il legame tra l’incivilità sul posto di lavoro e i metodi di genitorialità femminile siano fattori strettamente collegati. Scopriamo di più al riguardo.

Le donne in un ambiente di lavoro tossico

La ricerca condotta dagli scienziati della Carleton University ha studiato come il maltrattamento sul luogo di lavoro interferisca con i metodi genitoriali delle madri che lavorano.

Per giungere a una conclusione, ai ricercatori è stato chiesto alle madri lavoratrici di condividere la loro esperienza personale con l’ambiente tossico sul posto di lavoro. Quindi ai loro coniugi è stato anche chiesto di condividere le loro opinioni, se le loro mogli si fossero trasformate in un genitore esigente a casa.

Donne che diventano genitori autoritari

Secondo i risultati dell’indagine, le donne che lavorano in un ambiente di lavoro tossico ricorrono spesso alla genitorialità autoritaria. Donne che sul posto di lavoro “subivano” colleghi poco simpatici o molto più autoritari. Di conseguenza, tali donne hanno fatto ricorso a strategie genitoriali più rigorose solo per dimostrare che non mancavano delle capacità genitoriali, hanno spiegato gli autori dello studio.

Ora sappiamo, sulla base di molte prove empiriche, che i risultati dell’incivilità sul posto di lavoro sono vasti e negativi. Ad esempio, essere sul lato ricevente dell’inciviltà sul posto di lavoro è stato collegato a livelli più bassi di sforzo e prestazioni sul lavoro, livelli più elevati di stress e scarsa attenzione, elaborazione delle informazioni e processo decisionale “, ha commentato la dott.ssa Kathryne Dupre, psicologa.

L’inciviltà sul posto di lavoro include una vasta gamma di comportamenti: essere irrispettosi, ignorare un collega, fare osservazioni sprezzanti, prendersi il merito indebitamente per il duro lavoro di qualcun altro, far sentire un collega inferiore ecc.

Secondo gli esperti, trattare con tale incivilità non è facile . Se questo viene da un collega, affrontarlo e chiedersi il motivo di tale comportamento può essere una buona idea.

Ma se l’ambiente di lavoro tossico è il risultato di un gruppo più ampio di colleghi, potrebbe essere una buona idea cercare un cambiamento. Se possibile, chiedere un trasferimento o essere inseriti in un gruppo di lavoro diverso può essere una soluzione. Qualunque sia la situazione, non lasciare che l’ambiente di lavoro influisca sulla tua salute mentale.