Se hai più di 65 anni, fai attenzione a questo sintomo “ingannevole” del COVID

0
756

Se hai più di 65 anni, fai attenzione a questo sintomo subdolo del COVID

Le persone di età superiore ai 65 anni sono tra quelle che corrono maggiore rischio di contrarre malattie gravi da COVID, quindi se sei in questa fascia di età, è ancora più importante rilevare eventuali segnali ingannevoli che potrebbero significare che hai contratto il virus e sei nella fase iniziale della malattia. Kaiser Health News (KHN) riferisce che le persone di età superiore ai 65 anni potrebbero non avere i sintomi generici del COVID ma piuttosto avere manifestazioni più atipiche del virus , il che può rendere più difficile diagnosticare e trattarli in modo appropriato.

Se hai più di 65 anni, fai attenzione a questo sintomo

 

In effetti, le persone di età superiore ai 65 anni e i loro cari devono prestare attenzione a un sintomo diverso del coronavirus, avvertono gli esperti.

I problemi cognitivi sono sintomi subdoli ma comuni del COVID nelle persone sopra i 65 anni.
Un gruppo di esperti statunitensi afferma che un segno “sottile” ma importante da cogliere è quando gli anziani sembrano “fuori di testa” e non si comportano come sempre. “Possono dormire più del solito o smettere di mangiare. Possono sembrare insolitamente apatici o confusi, perdendo l’orientamento verso l’ambiente circostante. Possono avere le vertigini e cadere“. Si possono riscontrare anche segni di delirio o annebbiamento cerebrale e, sebbene tutti i pazienti COVID possano manifestare questi sintomi, possono essere più difficili da rilevare nelle persone sopra i 65 anni.

Se gli anziani si sentono più stanchi del normale e si sentono solo mentalmente annebbiati, devono contattare un medico perchè questo potrebbe indicare che hanno contratto il virus”, afferma Peter Bailey ,  medico di famiglia e collaboratore di Test Prep Insight . Bailey osserva che potrebbe essere difficile discernere la differenza tra i sintomi COVID e la stanchezza comune e il declino cognitivo che possono normalmente generarsi con l’età. “Detto questo, se sospetti che un anziano che conosci possa mostrare segni di stanchezza anormale o dimenticanza, sintomi non avuti in precedenza, consigliali di effettuare il test per COVID“, dice Bailey.

I pazienti anziani tendono a soffrire di delirio più spesso di altri, soprattutto se hanno già alcune condizioni di base come demenza, debolezza cronica, ictus precedenti o se assumono più farmaci soprattutto per la salute mentale o il sonno, ad esempio“, spiega Nitin Desai , medico di COVID PreCheck.

Gli individui possono avere difficoltà a pensare, difficoltà a dormire o mostrare disturbi emotivi“, spiega Desai.

Il motivo di questo strano sintomo è facilmente giustificabile e “potrebbe essere dovuto a un processo chiamato immunosenescenza o a un cambiamento nel sistema immunitario con l’età”.

Con l’ avanzare dell’età, il nostro sistema immunitario può indebolirsi e la sua capacità di regolare i sintomi può diminuire,  professore di medicina geriatrica presso la Florida Atlantic University. Quindi è fondamentale osservare lievi cambiamenti che potrebbero indicare sintomi COVID diversi.