lunedì - 18 Gennaio - 2021

L’Ue regala viaggi gratis ai giovani in Europa tra Aprile e Ottobre 2020: ecco come candidarsi entro il 28 Novembre

L’UE da la possibilità di far viaggiare gratis i giovani: saranno infatti 20mila i pass che saranno destinati ai neo diciottenni del Vecchio Continente, che decideranno di esplorare i paesi e le bellezze europee da soli o in gruppo. Scopriamo più nel dettaglio in cosa consiste l’iniziativa e come candidarsi

I vostri ragazzi hanno voglia di viaggiare? Ottima opportunità per i giovani europei che intendo intraprendere un viaggio negli altri Paesi Ue durante la prossima primavera ed estate. DiscoverEU  è un’iniziativa dell’Unione europea, basata su una proposta del Parlamento europeo, che intende offrire ai giovani di 18 anni la possibilità di viaggiare per sfruttare appieno la libertà di circolazione nell’Unione europea, scoprire la diversità dell’Europa, apprezzarne la ricchezza culturale e il suo patrimonio, entrare in contatto con persone provenienti da tutto il continente e, in ultima analisi, scoprire se stessi.

Nell’ambito di questa iniziativa, la Commissione europea intende selezionare almeno 20 000 giovani che abbiano compiuto 18 anni prima del 31 dicembre 2019. I giovani possono presentare domanda sul Portale europeo per i giovani. Le domande possono essere presentate dalle ore 12 (CET) di giovedì 7 novembre 2019 fino alle ore 12 (CET) di giovedì 28 novembre 2019.

La Commissione europea fornirà ai vincitori dei pass DiscoverEU per esplorare l’Unione europea tra il 1° agosto 2020 e il 31 ottobre 2020 per un periodo massimo di un mese.

Di norma, i vincitori viaggeranno in treno. Tuttavia, al fine di garantire il più ampio accesso possibile, il progetto dovrebbe offrire modalità alternative di trasporto come traghetti e autobus, ove necessario, e tenere conto delle considerazioni riguardanti la protezione dell’ambiente, i temi di percorrenza e le distanze.

In casi eccezionali e quando non sono disponibili altri mezzi, si potrà anche prendere l’aereo. In questo modo anche i giovani che vivono in zone isolate o sulle isole potranno partecipare all’iniziativa.

Chi può partecipare






Per essere ammessi i richiedenti devono:

  • avere 18 anni al 31 dicembre 2019, vale a dire essere nati tra il 1° gennaio 2001 (incluso) e il 31 dicembre 2001 (incluso);
  • avere la cittadinanza di uno dei 28 Stati membri dell’Unione europea al momento della decisione di aggiudicazione;
  • inserire il numero del passaporto o della carta d’identità nel modulo di domanda online.

I candidati selezionati possono partecipare solo se:

  • iniziano il viaggio in un paese che sia uno Stato membro dell’Unione europea al momento della decisione di aggiudicazione;
  • hanno intenzione di viaggiare almeno 1 giorno e al massimo 30 giorni;
  • hanno intenzione di recarsi almeno in un paese straniero che sia uno Stato membro dell’Unione europea al momento della decisione di aggiudicazione;
  • sono disposti a diventare ambasciatori DiscoverEU.

I candidati che non soddisfano i criteri di ammissibilità non saranno presi in considerazione nel processo di selezione.

DiscoverEU è un’azione preparatoria avviata dal Parlamento europeo con l’obiettivo di offrire ai giovani che compiono 18 anni la possibilità di viaggiare e di essere mobili. L’azione è rivolta specificamente ai diciottenni, poiché questa età generalmente segna un importante passo verso l’età adulta e la cittadinanza europea.

3. Procedura di domanda

È possibile candidarsi a questa tornata di candidature all’iniziativa DiscoverEU attraverso uno specifico modulo di domanda online sul portale europeo per i giovani. Non sarà possibile inviare domande dopo il termine.




La procedura prevede 7 fasi:

    1. I candidati dovranno innanzitutto superare un controllo di ammissibilità, il che significa che dovranno indicare la data di nascita e la cittadinanza. Se i dati non sono conformi alle norme in materia di ammissibilità di cui al punto 2 “Candidati ammissibili”, non potranno passare alla fase successiva. Inoltre, dovranno approvare il regolamento del concorso DiscoverEU, accettare che i loro dati personali saranno conservati e trattati ai fini del concorso e accettare di essere contattati in relazione a DiscoverEU dalla Commissione europea e da organismi autorizzati dalla Commissione europea per lo stesso scopo.
    2. I candidati dovranno indicare se desiderano viaggiare da soli oppure in un gruppo di 5 persone al massimo.
    3. I candidati dovranno fornire un indirizzo e-mail valido. Quindi riceveranno un’e-mail dal Portale europeo per i giovani per verificare se l’indirizzo e-mail è valido. La verifica è necessaria dato che la comunicazione con i candidati selezionati avverrà tramite posta elettronica. Chiedendo ai candidati di confermare il proprio indirizzo di posta elettronica, la Commissione europea impedisce l’uso non autorizzato degli indirizzi di posta elettronica da parte di altre persone.
    4. Dopo la convalida dell’indirizzo e-mail i giovani possono compilare il modulo di domanda. Innanzitutto devono fornire i loro dati personali: cittadinanza, data di nascita, nome, cognome, sesso, indirizzo e-mail, numero di telefono, paese di residenza, regione, professione e documento d’identità nazionale o il passaporto. I candidati a mobilità ridotta e/o con disabilità possono specificare le loro esigenze.
    5. Una volta completati i dati personali, tutti i candidati devono rispondere a un quiz che comprende 5 domande a risposta multipla riguardanti l’Unione europea in generale e altre iniziative dell’Unione europea rivolte ai giovani. Infine, devono rispondere a una domanda di spareggio. I candidati saranno selezionati fino a esaurimento del bilancio disponibile e classificati in base alle risposte fornite.
    6. Nella fase successiva, i candidati sono invitati a fornire ulteriori informazioni sui loro progetti di viaggio (quando prevedono di iniziare il viaggio, se hanno già visitato un paese dell’UE, se è la prima volta che viaggiano da soli senza i genitori, cosa vorrebbero imparare da questa esperienza, come finanzieranno il viaggio e come hanno scoperto l’iniziativa DiscoverEU). Le informazioni inserite in questa sezione non sono vincolanti e non influiscono in alcun modo sulla procedura di selezione. I dati raccolti saranno utilizzati a fini statistici e forniranno informazioni alla Commissione europea per migliorare l’iniziativa DiscoverEU.
    7. Tutti i candidati riceveranno un’e-mail di conferma attraverso il Portale europeo per i giovani dopo aver presentato la domanda. L’e-mail di conferma li informerà che la loro domanda è stata registrata e fornirà il codice della domanda e il calendario per la comunicazione della decisione di aggiudicazione.




Tutti riceveranno un codice dopo aver inviato il modulo di candidatura. Si prega di conservare il codice della candidatura per eventuali ulteriori comunicazioni. Se un candidato desidera invitar altre persone di entrare a far parte del suo gruppo, diventa un capogruppo e deve provvedere a comunicare il codice agli altri membri del gruppo per consentirne la registrazione. Con il codice fornito dal capogruppo gli altri membri del gruppo devono registrarsi online e compilare i loro dati personali.

Comitato di valutazione

Un comitato di valutazione composto da funzionari della Commissione europea si riunirà nel dicembre 2019. I membri del comitato esamineranno i risultati della selezione in base ai criteri di aggiudicazione di cui sopra. Esamineranno i risultati e stileranno la graduatoria finale dei candidati selezionati che riceveranno i pass in base alle risposte alle domande del quiz e alla domanda di spareggio, tenendo conto delle quote per paese. Una volta effettuata la selezione, viene compilato un elenco di riserva. I candidati che figurano nell’elenco di riserva possono ricevere un pass se avanzano fondi non assegnati del bilancio per l’iniziativa o se dei candidati selezionati rinunciano al loro pass (cfr. il punto 7).

Sulla base dei risultati del comitato di valutazione, la Commissione europea adotta la decisione di aggiudicazione che contiene informazioni riguardanti il numero totale dei pass aggiudicati, il bilancio complessivo per i pass, l’elenco dei candidati selezionati e l’elenco di riserva.

Notifica dei risultati

Tra mercoledì 8 gennaio 2020 e giovedì 23 gennaio 2020, a tutti i partecipanti verrà comunicato tramite e-mail:

    • se sono stati selezionati per ricevere un biglietto (“partecipanti selezionati”)
    • se non sono stati selezionati e sono stati iscritti nell’elenco di riserva.




Una volta notificati i candidati selezionati, l’elenco dei giovani selezionati per ricevere un biglietto sarà inviato al contraente esterno designato dalla Commissione europea che avrà cura di effettuare le prenotazioni. Il contraente esterno contatterà poi i candidati selezionati.

Mezzi di trasporto

Di norma, i candidati selezionati viaggeranno in treno. Tuttavia, al fine di garantire il più ampio accesso possibile, il progetto dovrebbe offrire modalità alternative di trasporto come traghetti e autobus, ove necessario, e tenere conto delle considerazioni riguardanti la protezione dell’ambiente, i temi di percorrenza e le distanze. Gli spostamenti saranno effettuati in seconda classe.

Solo in casi eccezionali sarà autorizzata la possibilità di viaggiare in aereo per i giovani.

Valore massimo dei biglietti

I candidati selezionati riceveranno solo i biglietti di viaggio per raggiungere la meta prescelta. Le spese di vitto e alloggio, l’assicurazione, gli eventuali supplementi e le spese di altro genere connesse al viaggio saranno a carico dei candidati selezionati.

La regola di base è che ciascun candidato selezionato ha diritto a un biglietto di viaggio un valore pari a 258 euro. Gli spostamenti saranno effettuati solo in seconda classe o classe economica.

Per candidarsi, clicca qui. Hai tempo dal 7 Novembre al 28 Novembre.

Compila il forum di partecipazione che compare a destra della pagina e BUONA FORTUNA!

“C’è tutto un mondo là fuori. Prendi il tuo zaino, il tuo migliore amico e mettiti in viaggio.”

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Vaccino Covid. La frase choc di Crisanti fa discutere: “Non farò mai il vaccino che arriva a Gennaio. Servono 5 anni per capire se...

Andrea Crisanti ha dichiarato di non voler far il vaccino contro il Covid che tutta Europa aspetta con tanta ansia. «Normalmente - spiega l'infettivologo...

L’Italia importa aglio cinese altamente tossico: ecco come riconoscere quello buono italiano

La Cina è tra i primi produttori di aglio nel mondo e l'Italia è uno degli stati che lo importa per poi venderlo nella...

Gli occhi sono il riflesso delle nostre malattie: ecco quali caratteristiche assumono gli occhi in base ad ogni patologia

Gli occhi oltre ad essere lo specchio della nostra anima, sono anche il riflesso delle nostre malattie. Ad ogni patologia l'occhio cambia, e il...

Matrimonio: la differenza di età influenza la soddisfazione coniugale. Ecco perché

Studi scientifici confermano che per evitare crisi coniugali e insoddisfazioni nel tempo è importante scegliere un partner di pari età o poco più giovane Si...

Coronavirus, papa Francesco: “Invece di lamentarci delle restrizioni, aiutiamo gli altri”

Dopo i divieti imposti nel nuovo Dpcm di Natale, in cui l'Italia diventerà completamente rossa, è stata tolta la libertà agli italiani di trascorrere...

Parolisi e la sua nuova vita: studia, “frequenta” una donna e presto avrà un lavoro. A breve uscirà dal carcere

Chi ricorda l’omicidio di Melania Rea? Il delitto che ha da sempre scosso l’opinione pubblica. Un delitto agghiacciante per cui, Salvatore Parolisi si è...