domenica - 21 Aprile - 2024

Hai accanto al letto un bicchiere d’acqua o una bottiglia per la notte? Non farlo più…ecco perchè

Avere sul comodino un bicchiere d’acqua o una bottiglietta non è una buona idea, potrebbe essere dannoso per la nostra salute. Scopriamo insieme il motivo che gli esperti ci forniscono tramite i loro studi scientifici.

Quanti di voi, prima di andare a letto, portano con se un bicchiere pieno d’acqua o una bottiglietta d’acqua da tenere sul comodino? E’ un’abitudine che accomuna un po’ tutti, per evitare di alzarsi di notte, in caso di sete.

- Advertisement -

Secondo diversi studi scientifici, tenere un bicchiere d’acqua o una bottiglia d’acqua sul comodino, tutte le notti, è dannoso per la nostra salute.

No all’acqua in camera da letto

Sicuramente bere durante la notte non è una cattiva idea poiché, durante le ore notturne, il nostro corpo tende a disidratarsi.

E’ proprio durante il risveglio notturno che il nostro corpo richiede due cose fondamentali: il primo è svuotare la vescica dai liquidi accumulati durante il giorno e il secondo è reidratarsi.

Cosa facciamo quindi? Istintivamente beviamo l’acqua che abbiamo nel bicchiere sul comodino oppure in bottiglia.

Ecco l’errore da non fare assolutamente!

Secondo una ricerca effettuata dal dottor Kellogg Schwab, direttore del Johns Hopkins University Water Institute, il bicchiere d’acqua che giace sul nostro comodino si carica di un numero eccessivo di batteri che entreranno nel nostro organismo alterando la flora batterica intestinale. Un altro esempio citato dal dottor Schwab, è quello delle bottiglie di plastica lasciate in auto e sottoposte a diverse temperature. La plastica delle bottiglie o dei biberon contengono una sostanza chimica chiamata BPA, molto tossica per il corpo umano.

È davvero pericoloso per la salute riutilizzare le bottiglie di plastica per l’acqua?

 

Diversi studiosi e biologi suggeriscono di non riutilizzare la stessa bottiglia d’acqua due volte e neppure lo stesso bicchiere di plastica o piatto. Proprio per questo motivo, sulla confezione è riportata la dicitura “monouso”, ovvero da utilizzare una sola volta. Pertanto neppure le bottiglie di acqua minerale potranno esser idonee al riutilizzo, perché potrebbero rilasciare “un composto chimico chiamato BPA”.

Le bottiglie in PET non contengono bisfenolo

Il  BPA (bisfenolo A) non è presente nelle bottiglie in PET che vengono utilizzate per l’acqua minerale. Le attuali bottigliette d’acqua vendute in commercio difficilmente contengono residui di plastica. Il bisfenolo lo si può trovare nei biberon di plastica, ciucci per bambini.

Preferite le bottiglie di vetro

Le bottiglie in PET sono state create per non essere riutilizzate. Riciclarle significa contaminare il contenuto del liquido che conterrà. A maggior ragione se invece di acqua, all’interno, ci sarà succo di frutta, latte, vino, ecc. Utilizzarle più volte, inoltre, non è consigliabile neanche dal punto di vista igienico, perché potrebbe verificarsi una contaminazione microbica. Bevendo in bottiglia, si rilasciano batteri sul collo della stessa che penetreranno all’interno e anche se risciacquata, non vengono eliminati poiché sarebbe necessaria una accurata sterilizzazione.

Se avete necessità di bere acqua durante la notte, date preferenza alle bottiglie di vetro. Potranno essere lavate ad alte temperature e sarete sicuri che batteri e virus saranno eliminati del tutto.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©