giovedì - 22 Ottobre - 2020

Ha un tumore al rene, gli tolgono quello sano: si avvia il processo per i medici indagati del Fatebenefratelli di Milano

Dopo mesi di attesa si dà il via al processo nei confronti dei medici indagati dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano, che diverso tempo fa operarono un uomo di 87 anni, malato di tumore al rene, rimuovendogli l’organo sano. L’uomo in aula si è difeso commosso“Spero che un caso come il mio non si verifichi più” .

I casi di malasanità si susseguono con frequenza e credo non avranno mai fine. Gli errori medici arrivano a pagarli i pazienti che, invece di curarsi, vedono distruggersi la vita .

La storia ha fatto molto scalpore, di quest’uomo di 87 anni e ci saranno dovute conseguenze. “L’assicurazione dell’ospedale dovrà fare una offerta risarcitoria che soddisfi anche il danno morale subito da un anziano che si è ripiegato in se stesso e a cui è stata tolta la gioia di vivere” ha dichiarato l’avvocato Renato Fortunato Russo, legale dell’87enne.

La vicenda

La vicenda ha luogo due anni fa, quando un uomo di 87 anni, residente a Reggio Calabria, scopre di avere un tumore al rene e decide di operarsi, su consiglio medico, presso l’ospedale Fatebenefratelli, struttura d’eccellenza non solo in Lombardia, per subire l’asportazione del rene destro.

Il 5 dicembre del 2017 l’uomo fu operato: il giorno dopo, però, fu lo stesso 87enne che si accorse che qualcosa era andato storto: il rene malato era ancora lì e quello sano era stato asportato. Da qui è scattata la denuncia ai due chirurghi che hanno effettuato l’operazione.

Lo stesso malcapitato, ha lasciato una dichiarazione all’Ansa Giuseppe Calabrò :”Sono qui perché spero che questo mio caso possa essere di monito per altri. Oggi si fanno moltissimi interventi senza guardare il risultato, il mio è stato solo un caso eclatante fra tanti altri casi. Per me questa vicenda è stata una grande delusione ero venuto a Milano perché le strutture presenti qui mi davano più garanzie e invece è stata una grande delusione” La prossima udienza del processo contro i due chirurghi del nosocomio meneghino è fissata per il 9 dicembre.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Covid Italia: ipotesi coprifuoco. Sanzioni pesanti per chi esce dopo le 22

I contagi stanno aumentando vertiginosamente e dopo le restrizioni improvvise del presidente della Campania, De Luca, che ha deciso di optare per la chiusura...

Perugia, dopo 20 anni scopre che i figli non sono suoi: l’ex moglie dovrà risarcirlo con 150 mila euro

Dramma per un imprenditore umbro che, dopo 20 anni ha scoperto di aver mantenuto, cresciuto ed amato dei figli che in realtà non erano...

Con questi 5 trucchi puoi dimagrire mentre dormi: non è uno scherzo, la scienza lo dimostra

Vorresti perdere qualche chilo senza tanta fatica? Se segui questi 5 suggerimenti basati su studi scientifici recenti, puoi ottenere risultati senza andare in palestra. Sappiamo...

Il Papa ha ricevuto un regalo speciale: una Toyota Mirai ad idrogeno per i suoi spostamenti. Valore: 78.000 mila euro

Papa Francesco ha ricevuto in dono dalla Conferenza Episcopale Giapponese una Toyota Mirai alimentata ad idrogeno realizzata per le sue esigenze di mobilità. La...

Coronavirus, l’Inps precisa in una circolare: «La quarantena non sarà equiparata alla malattia»

Restare in quarantena obbligatoria, dovendo rinunciare a recarsi a lavoro, comporta una perdita di denaro dallo stipendio o i giorni di assenza saranno calcolati...

L’appello dell’OMS: «Il Covid è come la Spagnola, tornò in autunno con 50 milioni di morti»

Secondo l'OMS per il prossimo autunno l'incubo Covid 19 ritornerà in maniera prepotente, esattamente come la Spagnola. Scopriamo i dettagli. L'epidemia di Covid «si sta...