mercoledì - 21 Ottobre - 2020

“Essere medico significa anche curare gratuitamente”, le parole di un pediatra di 92 anni che si prende cura dei bambini a basso reddito

Medici dal cuore grande ce ne sono ancora, che con tanta dedizione e passione aiutano gli altri senza voler in cambio neanche un centesimo: la vera ricompensa è vedere felici e sani i bambini

Immagine: semprefamilia.com.br

Con una laurea in medicina nel 1951, un master negli Stati Uniti, un dottorato in Francia e numerosi pazienti in carriera, il pediatra Ivan Fontoura, 92 anni, poteva godersi il meritato pensionamento per rilassarsi. Tuttavia, ha deciso di continuare a curare i bambini a Pontal do Paraná, le cui famiglie hanno un reddito molto basso e non possono permettersi un pediatra a pagamento. Lui non vuole nulla in cambio, svolge con passione questo mestiere senza chiedere un solo centesimo di ricompensa.

Tre anni fa, il medico volontario ha dedicato due giorni alla settimana – lunedì e giovedì – percorrendo per 12 chilometri per raggiungere un piccolo ufficio nel quartiere di Jardim Jacarandá, dove curava e visitava i bambini fino a sei anni.

Molti i genitori soddisfatti del loro operato, della sua bravura,  dicono che il medico offre anche servizio in caso di emergenza. “L’importante per lui è occuparsi dei bambini. Solo dopo la fine, pensa al pranzo”, afferma Raquel, che lavora in un ristorante locale e spiega che lui di solito riceve anche gli anziani nei giorni in cui non fa il pediatra.

Il pediatra spiega che è un lavoro molto stressante ma soddisfacente poiché riempie il cuore di gioia curare i piccoli: “Visito i bambini senza sosta. Poi bevo una tazza di caffè tra un paziente e l’altro e dimentico persino di pranzare “, afferma il Paraná, che esegue fino a 40 consultazioni gratuite al giorno.

In un’intervista a Sempre Familia, Fontoura ha dichiarato di essere in pensione dal 2005, quando ha terminato le sue attività come direttore dell’ospedale Pequeno Príncipe, a Curitiba, e aveva bisogno di recuperare le sue energie. Gli sono bastati sono 6 mesi di pensione e poi è ritornato più forte di prima a svolgere la sua attività.

La medicina è un’ottima dipendenza. Siamo felici di aiutare queste persone in una situazione difficile e ancora di più quando le cose vanno bene. “

Pertanto, lui e sua moglie Eva Fontoura, che è un’infermiera, hanno deciso di tornare a svolgere attività di volontariato. “Dapprima ci siamo rilassati un po’ a casa, poi abbiamo aiutato i pazienti che vivevano in baracche di Paranaguá per sei anni e ora stiamo assistendo qui a Pontal“, afferma il pediatra, che ha problemi di udito e soffre di dolori muscolari. “Ho 92 anni e otto mesi. Ci alziamo indolenziti, ma veniamo al lavoro e finiamo per divertirci e ci sentiamo meglio durante il giorno”.

Questa forza dimostrata dagli anziani è elogiata da molti residenti del luogo e anche da un grande uomo d’affari Wolnei Moroz. Secondo lui, il coraggio del medico di rinunciare al lusso che potrebbe avere per dedicare il suo tempo a beneficio degli altri è emozionante. “Il dottor Ivan dedica la sua vita al suo prossimo, cosa che poche persone fanno oggi.”

L’anziano ha anche un figlio e quattro nipoti laureati in medicina e tutti ammirano il suo operato.

Complimenti a questo grande medico!

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Gli alunni con le madri che lavorano sono più bravi a scuola: ecco il motivo

Spesso è proprio il contrario di quello che si pensa: i figli di donne casalinghe hanno minore possibilità di successo a scuola rispetto ai...

13 qualità insolite che solo le donne possiedono. Uomini, udite…

  Tutti quei libri su come capire le donne non hanno mai specificato di quanto una donna sia speciale. Ad esempio, perché vivono 2-10 anni...

Dimmi in che mese sei nato e ti dirò la malattia a cui sei predisposto: lo studio della Columbia University

Per molti sembrerà strano, ma il proprio mese di nascita è strettamente correlato a diversi disturbi di salute a cui siamo o saremo predisposti....

I bagnini “sequestrano” i cellulari a tutti i genitori presenti in spiaggia, per fare in modo che controllino i loro figli

Spiagge affollate, bambini che giocano in acqua, genitori sul bagnasciuga intenti a navigare in internet, collegati ai social anche in una rilassante giornata di...

Il cane abbaia e i vicini si lamentano? Abbaiare è un suo diritto, lo ha stabilito un giudice

I vostri vicini si lamentano perché il vostro cane abbaia? E' un suo diritto! A stabilirlo è stato un giudice con una sentenza storica Se...

Non vuoi far ammalare il tuo cuore e avere problemi cardiovascolari? Allora devi consumare solo questo quantitativo di sale a tavola

Una nuova ricerca mostra che per la stragrande maggioranza degli individui, il consumo di sodio non aumenta i rischi per la salute, tranne per...