Ecco le 8 cose che devi assolutamente sapere sul Coronavirus: non farti ingannare


Con il coronavirus (noto anche come COVID-19) che è stato ufficialmente classificato come pandemia globale, è facile cadere nel panico e creare confusione e disinformazione leggendo tutto ciò che circola su Internet. Il modo migliore per difenderti, è leggere notizie da siti che conosci già.

Poiché il virus è così nuovo, non esiste un trattamento antivirale specifico sul mercato. Tuttavia, secondo l’ Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le persone infette dal virus dovrebbero ricevere cure adeguate per alleviare e trattare i sintomi e quelle con malattie gravi dovrebbero ricevere cure di supporto ottimizzate.

Prima di farti prendere dall’ansia per ogni cosa che leggi o ascolti, leggi in questo articolo le 8 cose fondamentali che devi conoscere assolutamente per non farti ingannare.

Le maschere per il viso sono efficaci al 100% contro il coronavirus

FALSO. Forse il mito più comunemente creduto sul coronavirus è che indossare una maschera è un modo infallibile per proteggerti dalla contrazione di COVID-19. Non lo è, e ci sono diverse ragioni per cui è così. Per cominciare, le sottili maschere di carta, come quella nella foto sopra, non sono così efficaci nel bloccare piccole particelle dalle tosse e dagli starnuti di coloro che ti circondano. Inoltre, molti di noi che non sono abituati a indossare una maschera regolarmente.

Ciò aumenta solo il rischio di portare germi su bocca e agli occhi. Infine, il CDC avvisa che “non è necessario indossare una maschera a meno che non si sia malati o si prenda cura di qualcuno che è malato (e non sono in grado di indossare una maschera)“. Le maschere per il viso scarseggiano in questi giorni e dovrebbero essere prioritarie per gli operatori sanitari.

Il clima caldo previene la diffusione del coronavirus

FALSO. Secondo l’ OMS , COVID-19 può essere trasmesso in TUTTE LE AREE, compresi i luoghi con clima caldo e umido. Indipendentemente dal clima in cui vivi, adottare misure preventive come lavarti le mani e coprire la bocca quando tossisci o starnutisci è fondamentale per evitare la diffusione del virus.

Solo le persone che manifestano sintomi sono contagiose

FALSO. Secondo le nuove informazioni diffuse dal Ministero della Sanità, “il contagio potrebbe essere possibile prima che le persone mostrino sintomi;“. In effetti, più di 15 studi ancora in atto  hanno dimostrato che i portatori asintomatici di coronavirus stanno contagiando numerosissime persone.

L’ igienizzante per mani a base di alcool uccide i germi che causano il coronavirus

VERO. Se non hai a portata di mano sapone e acqua, anche il disinfettante per le mani a base di alcol è un modo efficace per uccidere i germi che causano il coronavirus. Tieni presente che il disinfettante per le mani deve contenere almeno il 60% di alcol per svolgere il suo lavoro.

Dovresti sempre tossire o starnutire nel gomito

FALSO. Il CDC consiglia di coprire bocca e naso con un fazzoletto quando si tossisce o si starnutisce, gettare via quel fazzoletto di carta e quindi lavarsi le mani per almeno 20 secondi per prevenire la diffusione del coronavirus. Secondo il SSN , goccioline da starnuti o tosse che contengono il virus possono vivere su vestiti o superfici della pelle per diverse ore.

L’aglio è un rimedio naturale per prevenire il coronavirus

FALSO. L’aglio ha certamente dimostrato di avere benefici antimicrobici. Tuttavia, non ci sono prove , basate sull’attuale pandemia, che il consumo di aglio abbia protetto le persone dal nuovo coronavirus.

Il distanziamento sociale è necessario solo per coloro che hanno il coronavirus

FALSO. Per molte attività commerciali è stata prevista la chiusura e ciò è fondamentale per aiutare a fermare o rallentare la diffusione del coronavirus.

Ricerche condotte presso Johns Hopkins Medicinescoperto affermano che “stare ad almeno un metro di distanza dalle altre persone riduce le possibilità di catturare COVID-19“. Allo stesso modo, l’auto-quarantena (che include la permanenza ad almeno un metro di distanza da quelli con cui vivi e la non  condivisione di utensili) è altamente raccomandata dagli operatori sanitari non solo per coloro che sono sintomatici ma anche per le persone che hanno recentemente viaggiato in un’area fortemente infetta. Si consiglia di rimanere in quarantena per due settimane a scopo precauzionale.

Disinfettare la tua casa è una precauzione necessaria

VERO. Il CDC raccomanda di pulire le superfici frequentemente toccate (tavoli, maniglie delle porte, interruttori della luce, maniglie, scrivanie, servizi igienici, rubinetti, lavandini e così via) con detergenti per la casa e disinfettanti con alcol.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.