venerdì - 1 Luglio - 2022

Come risparmiare sul riscaldamento: Ecco i migliori consigli

Con l’arrivo della stagione fredda, le bollette diventano “salate”. Ecco come risparmiare pur avendo sempre una casa calda

Con l’arrivo della stagione fredda si ha maggiore necessità di riscaldare le proprie case per mantenere una temperatura gradevole nell’ambiente quando fuori fa molto freddo.

- Advertisement -

Se tenere i riscaldamenti accesi per molte ore è piacevole, non è di certo una grande soddisfazione ritrovarsi una bolletta stratosferica che ci farà piangere lacrime amare.

Esistono pertanto delle semplici regole da seguire per risparmiare pur avendo una casa calda ed accogliente.

Casa calda e bollette leggere, ecco come:
Temperatura non oltre i 20 gradi 

la temperatura in casa deve sempre oscillare tra i 19 e i 21 gradi sia per evitare danni alla salute dovuti ad un surriscaldamento e sia per per risparmiare.

Aprite le finestre solo quando i riscaldamenti sono spenti

Aprire le finestre con il presupposto di dover arieggiare la casa quando ci sono i riscaldamenti accessi è errato poiché si determinerebbe un abbassamento drastico della temperatura e una dispersione di energia. E’ sufficiente, invece, aprire le finestre soltanto 10 minuti al giorno, nelle ore di punta per ossigenare il luogo e liberarlo da polveri e acari.

Importante manutenzione e spurgo

L’acqua che circola nei radiatori va costantemente spurgata poiché oltre a riempirsi di calcare, impedisce il funzionamento corretto della caldaia. Quando la caldaia non è efficiente, si aumenterà il consumo del gas del 30 %.

Installate valvole termostatiche

E’buona norma, per evitare consumo eccessivo, non tenere accesi i termosifoni quando non si è a casa. Nei casi in cui avete un riscaldamento centralizzato, potrete optare per l’istallazione di un timer che regoli e programmi l’accensione prima del vostro arrivo.

Sono fondamentali anche le valvole termostatiche che hanno la funzione di mantenere costante la temperatura del radiatore poiché sono in grado di aprire e chiudere la circolazione dell’acqua che scorre all’interno.

Meglio non coprire i termosifoni e isolare le pareti

Per un risultato assicurato può essere utile isolare anche le pareti con dei pannelli di materiale isolante come ad esempio il cartongesso. In questo modo il consumo diminuisce del 30 %.

Cattiva abitudine è anche quella di coprire i termosifoni con indumenti da asciugare: l’efficienza e l’efficacia decresce molto.

Tenete abbassate le tapparelle

Le tapparelle di solito permettono una dispersione di calore molto elevata pertanto è sempre buona norma tenerle abbassate almeno durante le ore serali.

La notte meglio evitare

E’ consigliabile tenere spenti i riscaldamenti nelle ore notturne sia per risparmiare e sia per evitare surriscaldamento. Meglio coprirsi durante la notte con indumenti caldi e qualche coperta in più.

Fate istallare un sistema di contabilizzazione

Se avete un impianto centralizzato e dividete i consumi con tutti gli inquilini del palazzo, vi suggeriamo di chiedere all’amministratore di condominio di poter istallare un sistema di contabilizzazione del calore e verificare il vostro effettivo consumo.

© Riproduzione riservata

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©