Bagnoschiuma e gel doccia: la classifica dei migliori e dei peggiori. Bocciato Palmolive e Dove


Il gel doccia è un prodotto che usiamo quotidianamente, serve a detergere e profumare la nostra pelle, pertanto, è necessario che sia delicato e che non danneggi la salute e l’ambiente.

Per classificare i migliori e i peggiori gel doccia presenti sul mercato, Oko-test ha stilato una classifica, dopo aver testato 50 prodotti. Sorpresa delle sorprese: il tanto adorato Dove è risultato l’unico, tra i 50, a contenere conservanti cessori di formaldeide, sostanza che può irritare le mucose e scatenare allergie.

I risultati del test

Alcuni gel doccia hanno soddisfatto i principali requisiti e 16 prodotti sono stati valutati dagli esperti della rivista come “molto buoni” mentre 24 hanno ottenuto un giudizio “buono”.

Quasi l’80% dei prodotti testati sono risultati idonei e con risultati soddisfacenti.

Tra quelli con un buon punteggio di soddisfazione vi è il gel doccia Cien Fresh di Lidl, il gel doccia British Rose The body Shop e il SebaMed.

La sufficienza è stata attribuita  a Nivea Lemongrass ma è comunque tra i 10 prodotti che hanno convinto meno gli esperti di laboratorio.




Tra i bocciati:

Bebe Soft Shower Cream Johnson & Johnson

-Original Source Tingly Mint & Tea Tree Shower

Palmolive Naturals Sensitive Doccia crema con Proteine del latte

Vandini Nutri Pflegedusche Pfingstrosenblüte & Arganöl

Dove 

Protezione solare sotto la doccia?

Davvero inspiegabile – e non solo in Germania – la presenza di filtri UV nei gel doccia – “Sembra paradossale – commenta Oko-teest – ma i filtri non solo proteggono la pelle dalle scottature solari, ma assicurano anche che i coloranti e le fragranze nel gel doccia rimangano stabili anche quando la luce attraversa le bottiglie trasparenti”.

Crediti fotografici: oekotest.de