giovedì - 29 Ottobre - 2020

Nuova truffa agli anziani con la tecnica dell’esenzione del ticket: ecco di cosa si tratta

Si fingono addette dell’USL o del comune ed entrano nell’abitazione delle vittime, portando via gioielli, soldi o tutto ciò che trovano in casa di prezioso.

Ancora truffe a danno degli anziani. Donne e uomini ingannati da individui che, con diverse scuse si intrufolavano in casa per svaligiare le vittime di ogni cosa di valore presente nell’abitazione.
La tecnica utilizzata era la medesima: citofonavano agli anziani  presentandosi come dipendenti del comune di Milano o dell’USL della zona, incaricate di verificare i medicinali da loro assunti, al fine di consentire un’esenzione dal pagamento del ticket sanitario.

3 le donne denunciate di Vercelli e di Verona, che hanno più volte truffato anziani per accaparrarsi ricchi bottini.

L’indagine coordinata dalla procura di Milano e realizzata da polizia e carabinieri ha portato alla luce il sistema ben collaudato messo in piedi dalle tre donne avrebbero portato via ai malcapitati di turno gioielli e denaro.

La truffa dell’esenzione ticket

I malcapitati venivano ingannati dalla possibilità di ricevere una fasulla esenzione ticket, tale da agevolare il soggetto a non pagare più medicinali e prestazioni specialistiche. Dicevano di essere addette del comune o dell’USL di appartenenza ed erano lì per verificare quali medicinali prendesse la vittima e di dar loro la possibilità di non pagarli più, assegnando un codice di esenzione.



E così una volta in casa mentre una distraeva la vittima, le altre perlustravano l’appartamento alla ricerca di soldi e gioielli che poi facilmente portavano via. L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Paola Pirotta, è stata portata a termine dal Pool Antitruffe della Procura della Repubblica, da tempo impegnato nell’attività di contrasto ai reati contro il patrimonio in danno di anziani. Le tre donne sono state arrestate ieri in provincia di Vercelli, in particolare nel campo nomadi di Ghislarengo, e Novara.

Chi sono le vittime

Le vittime sono per lo più persone anziane che non godono di buona salute e che non hanno esenzioni ticket. Questo perchè godevano di un reddito medio alto. Questo dato rassicurava il malfattore che avrebbe trovato ricchezze in casa.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Covid, la Puglia chiude tutte le scuole. Emiliano: «L’aumento dei contagi è colpa della riapertura»

La Puglia chiude tutte le scuole: dalle elementari a medie e superiori, sospesa la didattica in presenza. Lo ha annunciato il governatore pugliese Michele...

Briatore replica a Galli: “Non si muore solo di virus. Si può morire anche di fame”

Lite televisiva tra il Professor Galli e l'imprenditore Flavio Briatore. La lotta alla pandemia crea spesso diverbi a causa di diversi modo di pensare:...

Nonna Pierina compie 107 anni e festeggia con l’amica del cuore di 105

In questo periodo di grande incertezza a causa del virus, è bello leggere notizie di questo genere che ti fanno ancora credere nel valore...

Ritorna l’autocertificazione per spostarsi: scarica qui il modello

Il Coronavirus sta piombando nuovamente nelle nostre vite, dopo un estate apparentemente tranquilla e la situazione in Italia sembra peggiorare giorno dopo giorno. Le...

Legge 104, Al via Bonus energia fino a 570 euro per chi ne usufruisce. Ecco Il modulo

Sei titolare della legge 104? allora forse non lo sai, ma puoi ricevere delle agevolazioni e sconti fiscali che ti faranno risparmiare un pò...

Approvata la Manovra 2020 sul fronte sanità: nuove tasse da pagare e agevolazioni per famiglie, affitti e lotta all’evasione

Approvata la manovra 2020, la famosa legge di bilancio che porta con sè importanti novità e cambiamenti per gli italiani: salute, lavoro, IVA, affitti,...