Lievito finito al supermercato? Ecco come crearlo comodamente in casa per le preparazioni dolci e salate


In assenza di lievito già pronto, è necessario prepararlo in casa. Come? basterà avere della farina e dell’acqua.

Fare il lievito in casa non è un procedimento difficile, anzi…grazie al lievito madre potrete preparare un ottimo pane fatto in casa oppure utilizzarlo per vari impasti come pizze, focacce o altri prodotti che richiedono lievitazione.

Per preparare il vostro lievito utilizzate farina di farro o di tipo 0.

Per preparare il lievito madre con acqua e farina vi serviranno:

– 200 grammi di farina
– 100 millilitri d’acqua

1) In una ciotola o in una scodella versate la farina e aggiungete l’acqua a poco a poco (primo giorno). Mescolate con un cucchiaio e poi impastate con le mani fino ad ottenere una pallina di impasto abbastanza morbida. Coprite la ciotola con un telo da cucina leggermente inumidito e conservate a temperatura ambiente fino al giorno successivo. Il consiglio è di utilizzare una ciotola trasparente – va bene anche un barattolo di vetro capiente – per tenere sotto controllo al meglio il vostro impasto.

2) Il panno inumidito serve ad evitare che sulla superficie dell’impasto si formi una crosticina ruvida e scura. Nel caso in cui si dovesse formare, eliminatela delicatamente prima di passare al rinfresco successivo.

3) Quando saranno passate 24 ore dal primo impasto (secondo giorno), aggiungete nella vostra ciotola 100 grammi di farina e 50 millilitri d’acqua. Impastate il vostro lievito madre di partenza e lasciatelo riposare ancora per un giorno.

4) Il terzo giorno eseguirete un nuovo rinfresco con 50 grammi di farina e aggiungendo un po’ d’acqua (25-30 millilitri circa) per rendere il tutto facilmente lavorabile ma non troppo liquido.

5) Tenete sotto controllo il vostro impasto. Coprite sempre con un panno umido e lasciate riposare a temperatura ambiente. Se il vostro impasto ha un buon odore, non troppo acido, potete eseguire i rinfreschi successivi (seguendo le istruzioni del terzo giorno) un giorno sì e un giorno no invece che tutti i giorni.

6) Calcolate che il vostro lievito madre sarà pronto dopo circa 6 o 7 giorni dal primo impasto. Noterete che la lievitazione naturale starà avvenendo perché nell’impasto si formeranno le bollicine tipiche del lievito madre.

7) Con questo procedimento otterrete del lievito madre solido. Lo dovrete conservare in frigorifero in un barattolo di vetro chiuso. Il lievito madre si conserverà in frigorifero per una settimana.

8) Ogni sette giorni dovrete occuparvi di un nuovo rinfresco e in questa occasione ne approfitterete per preparare il pane o altri impasti.

9) Per rinfrescare il vostro lievito madre fatto in casa farete così: aggiungerete 100 grammi di farina e 50 millilitri d’acqua. Quindi impasterete. Potrete utilizzare metà del panetto ottenuto per il vostro impasto e riporre l’altra metà nel barattolo, e poi in frigorifero, in attesa del prossimo rinfresco o utilizzo.

10) Sono davvero tante le ricette che potrete preparare con la pasta madre, oltre al classico pane, qui troverete 12 ricette per preparare in casa pizze e focacce con il vostro nuovo lievito naturale.

Se non riesci a farlo prova a guardare questo video qui sotto:

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.