venerdì - 30 Ottobre - 2020

Come verificare online se ho diritto al Reddito di Cittadinanza o ad altri bonus o assegni: il questionario Inps

Ho diritto a ricevere il Reddito di Cittadinanza o altri bonus o assegni ? L’inps attraverso un semplice questionario ti dice cosa ti spetta semplicemente collegandoti al sito e con un click.

 

Tanti i dubbi che ogni cittadino ha riguardo agevolazioni e bonus che possono ricevere dallo stato, compreso il tanto rinomato Reddito di Cittadinanza. Per sapere con certezza quali sono i nostri diritti, possiamo rivolgerci ad un CAF oppure collegarci direttamente al sito dell’INPS che, dopo un semplice questionario, ci dirà se abbiamo diritto a ricevere il reddito di cittadinanza o altre misure di sostegno economico e prestazioni.

L’obiettivo del programma, come ha sottolineato in più occasioni il presidente Pasquale Tridico che lo ha fortemente voluto, è quello di “raggiungere i cittadini più fragili, quelli che spesso non hanno le informazioni sui loro diritti”.

Verifica Online del Reddito di Cittadinanza e altre prestazioni Inps

Collegandosi direttamente al sito ufficiale INPS,  dovremmo compilare un semplice questionario relativo ai nostri redditi, nucleo famigliare, e in tempo reale, inviando questi dati con un click, verificheremo la risposta dell’INPS che ci dirà a quali delle seguenti prestazioni abbiamo diritto:

  • Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza;
  • assegno familiare dei Comuni;
  • assegno di maternità dei Comuni;
  • Bonus Bebè;
  • premio alla nascita;
  • bonus asilo nido;
  • NASPI
  • assegno sociale;
  • invalidità civile.

Se non avremo diritto a nessuno delle prestazioni su citate, l’INPS ci informerà.

L’iniziativa è rivolta soprattutto a:

  • persone in stato di povertà assoluta e senzatetto;
  • residenti in piccoli Comuni remoti in cui non è attiva sul territorio una sede Inps;
  • utenti ignari dei propri diritti.

Giuseppe Conte ha sottolineato che i cittadini hanno diritto di ricevere ciò che spetta a ciascuno: “non devono essere i poveri a bussare alla porta dell’Inps, ha detto riferendosi al reddito di cittadinanza , bisogna fare di più, andare nelle stazioni, nelle mense, lì dove c’è bisogno”.

Soddisfatta anche il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo: “credo possa essere un punto di partenza che vede Inps e Comuni sul territorio per affrontare tutte le situazioni di emarginazione sociale”.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Scuole chiuse in Puglia, la ministra Azzolina contro Emiliano: “Pochi contagi, riapra subito”

Ieri sera, il Presidente della regione Puglia, ha deciso di chiudere tutte le scuole nella regione, facendo ripartire la Didattica a distanza. Tante le...

Mamma positiva al coronavirus organizza due feste per il figlio: muore dopo contagio la nonna di un invitato

Nonostante le raccomandazioni del Governo, di tutte le istituzioni e a fronte dell'innalzamento della curva dei contagi, certi cittadini continuano ad ignorare, con stupidità,...

Le 15 patologie cardiache a cui l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile

Nelle moderne democrazie si è affermato da tempo il principio della protezione dei cittadini affetti da minorazioni fisiche o psichiche. Un obiettivo solennemente affermato...

Covid, la Puglia chiude tutte le scuole. Emiliano: «L’aumento dei contagi è colpa della riapertura»

La Puglia chiude tutte le scuole: dalle elementari a medie e superiori, sospesa la didattica in presenza. Lo ha annunciato il governatore pugliese Michele...

Ilaria Capua: “Serve un lockdown solo per anziani”

La virologa Ilaria Capua è una veterinaria, saggista, virologa ed ex politica italiana, nota per i suoi studi sui virus influenzali e protagonista degli...

Pensioni: in arrivo la tredicesima con un bonus da 155 euro. Scopriamo la data in cui sarà disponibile per tutti

Arriva tra molto poco la gratificazione natalizia che tutti aspettano prima del Natale e che quest’anno porterà delle piacevoli novità destinate ai pensionati. Un...