venerdì - 30 Ottobre - 2020

Bonus Tari 2020 e novità per luce, acqua e gas

Arrivano grandi novità riguardo alla tassa dei rifiuti, Tari e su luce, gas e acqua. Scopriamo quali agevolazioni sono destinate agli italiani a partire dal 2020.

Con la nuova Legge di Bilancio e con il nuovo emendamento del Decreto Fiscale 2020, si dà la possibilità alle famiglie con basso reddito, di usufruire di bonus che riguardano le spese inerenti a Tari, luce, gas  acqua.

Si prospettano numerose agevolazioni per gli italiani che hanno reddito ISEE basso e che, scatteranno in automatico, ovvero senza che il cittadino stesso ne faccia richiesta.  Le agevolazioni e le diverse procedure da mettere in atto, saranno nelle mani dell’Arera, ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Le tariffe vantaggiose saranno applicate sulle bollette delle utenze da pagare.

Tutte le novità potranno essere consultate nell’emendamento all’articolo 38 del Decreto Fiscale 2020 approvato dalla Commissione Finanze della Camera e che ne indica la “Disciplina della TARI – coefficienti e termini deliberazione PEF e tariffe – introduzione del bonus sociale rifiuti e automatismo bonus energia elettrica, gas e idrico”.

Le nuove riforme

Naturalmente è troppo presto per pensare che, già dal 1 Gennaio, gli italiani possano godere delle agevolazioni che sono state stabilite. Sarà durante il corso dell’anno 2020/2021 che i cittadini italiani potranno vedere concretizzate queste che, attualmente, risultano essere agevolazioni solo teoriche.
Roberto Pella, leader di Forza Italia, ha parlato molto sulle novità che saranno introdotte e riguardo alla stessa Tari ha affermato: “assicurare agli utenti domestici del servizio di gestione integrato dei rifiuti urbani e assimilati in condizioni economico-sociali disagiate, l’accesso a condizioni tariffarie agevolate alla fornitura del servizio”.

 

Inoltre, i bonus gas, luce e acqua, di cui già molti italiani usufruiscono, vedranno accogliere sempre più cittadini poichè, anche chi non ne ha fatto richiesta, ma ne ha diritto, ne potrà usufruire in automatico. Naturalmente ciò coinvolgerà coloro che hanno un reddito ISEE basso.

Redditi bassi, tante agevolazioni

L’autorità di regolazione Energia Reti e Ambiente, ha stipulato una convenzione  con l’ANCI  ovvero l’Associazione nazionale comuni italiani, in modo da diffondere, in modo capillare, tutte le indicazioni che riguardano i bonus a cui si ha diritto, relativi alla fornitura di gas, luce, acqua e Tari.

Scopriamo insieme quali saranno i cittadini che potranno pertanto usufruire di queste agevolazioni in arrivo e quali le fasce di reddito entro cui se ne potrà avere diritto.

Con totale sicurezza, potranno accedere all’agevolazione le famiglie che:

Hanno un nucleo famigliare con ISEE che non supera 8.107,5 euro;
famiglie con molti figli con un ISEE non superiore a 20.000 euro;
beneficiari del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Naturalmente, per avere certezze sulle modalità operative, si dovrà aspettare i provvedimenti dell’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente, che attuerà il decreto entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Fiscale 2020.

Tutte le famiglie che pensano di aver diritto alle agevolazioni fiscali e che non superano il reddito Isee indicato, possono già ora chiedere sconti per le utenze. Per farlo, basterà avviare la pratica tramite Caf.

Anche la tassa Tari, che vedrà introdurre agevolazioni, seguirà lo stesso meccanismo.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Maurizio Costanzo Show in onda con platea piena e assenza di distanziamento, è polemica

Dopo la chiusura di teatri, è spuntata la polemica che coinvolge Maurizio Costanzo, che è ritornato a presentare la 39esima edizione della trasmissione "Maurizio...

Covid, 100 scienziati scrivono a Mattarella e Conte: «Misure drastiche in 2-3 giorni o ci sarà una strage»

Sono 100 gli scienziati che si sono rivolti a Mattarella e a Giuseppe Conte, per far emergere una situazione preoccupante e potrebbe diventare fuori...

Neonato dichiarato morto: sopravvive 6 ore nella cella frigorifera dell’obitorio

Neonato viene dichiarato morto ma in realtà non lo era. A poche ore di distanza dal decesso dichiarato, i medici si sono accorti che...

Aspirina dimezza rischio di morire per COVID nei pazienti ricoverati: “Nuove speranze, cauto ottimismo”

Covid e la lotta per sconfiggerlo: ricercatori di tutto il mondo sono alla continua ricerca di farmaci che possano bloccare o alleggerire le conseguenze...

Trezeguet, giocatore della Juventus, ubriaco sul suv insulta la polizia: “Pezzenti, non arrivate a 2000€ al mese” e i social si scatenano contro di...

  Anche se “vip”, non di certo tutti possono permettersi di ledere la dignità di chi, pur lavorando, non guadagna somme di denaro stratosferiche: questo...

Siamo tutti considerati donatori di organi per il decreto silenzio-assenso: firmato il Regolamento sul sistema informativo dei trapianti.

Giulia Grillo: “dopo 20 anni passaggio fondamentale per l’applicazione della legge silenzio-assenso. Da oggi saremo considerati potenziali donatori di organi una volta deceduti, a...