5 motivi per non bere acqua in bottiglia


I problemi del bere acqua in bottiglia sono diversi, e spesso diventa più salutare bere acqua dal rubinetto piuttosto che dalle bottiglie di plastica, a patto che i rubinetto abbia un buon filtro.

Per dirla in modo più comprensibile, l’acqua in bottiglia è un vero bussines per chi desidera arricchirsi ma è dannosa per chi la beve: le aziende di acqua sono multinazionali  che oggi guadagnano dai 60 ai 120 milioni di dollari all’anno. I primi consumatori di acqua in bottiglia sono gli Stati Uniti, seguiti da Messico, Cina e Brasile.

La cosa davvero preoccupante è la plastica utilizzata, spesso di cattiva qualità, che viene a contatto con l’acqua. Cerchiamo di capire quali danni ne derivano.

Le ragioni per non bere acqua in bottiglia

L’acqua in bottiglia non era fino agli anni ’90 una consuetudine e si beveva tranquillamente dal rubinetto: è diventato un simbolo di emancipazione solo dopo.

1. La qualità dell’acqua in bottiglia non ha molti regolamenti

Esistono relativamente poche normative su cosa contenga l’acqua in bottiglia: uno studio scientifico del Consiglio per la difesa delle risorse naturali ha dimostrato che oltre un terzo dei marchi analizzati contiene sostanze cancerogene come arsenico e composti dannosi per la salute. 

Gli scienziati hanno concordato tuttavia che i contaminanti erano in quantità trascurabili e che tutta l’acqua in bottiglia era sicura da bere, ma soprattutto, lo studio ha mostrato chiaramente come “la purezza dell’acqua in bottiglia” può essere una strategia fuorviante solo per convincere il cliente ad acquistarla .



Sul sito web dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), hanno affermato che molti stati europei ritengono che le acque minerali naturali abbiano proprietà medicinali o siano benefiche per la salute, sebbene l’ OMS non abbia trovato prove a sostegno dei benefici dell’acqua minerale in bottiglia . 

Molti ricercatori concludono che i benefici dell’acqua in bottiglia si basano principalmente su un errore comune. La stragrande maggioranza dei consumatori beve acqua in bottiglia poiché ritiene che abbia migliori benefici per la salute, nonché un gusto migliore.  È interessante notare che l’Environmental News Network ha riportato sul programma televisivo Good Morning America , i risultati di un test del gusto che ha rivelato che l’acqua del rubinetto di New York era di gran lunga migliore rispetto a quella imbottigliata, sia per proprietà organolettiche, che per gusto.

2. La plastica delle bottiglie rappresenta un rischio per la salute

Ricerche recenti suggeriscono che la plastica rilasciata nell’acqua potrebbe essere motivo di preoccupazione e che l’argomento dovrebbe essere studiato da vicino. Gli studi hanno dimostrato che i prodotti chimici chiamati ftalati, possono penetrare nell’acqua in bottiglia nel tempo.

Uno studio ha scoperto che l’acqua che era stata conservata per 10 settimane in bottiglie di plastica conteneva ftalati, suggerendo che i prodotti chimici potrebbero provenire dal tappo di plastica o dai rivestimenti. Sebbene esistano standard normativi che limitano gli ftalati nell’acqua del rubinetto, non esistono limiti legali per gli ftalati nell’acqua in bottiglia. L’industria dell’acqua in bottiglia ha condotto una campagna di successo opponendosi alla proposta della FDA di stabilire un limite legale per questi prodotti chimici.

3. L’acqua più buona non viene imbottigliata

Si stima che il 25% o più di acqua in bottiglia sia in realtà solo acqua di rubinetto in una bottiglia . 


4. Le bottiglie di plastica non sono prodotti sostenibili

Le bottiglie di plastica sono uno dei principali rifiuti che contaminano fiumi e mari e non si decompongono facilmente, oltre al danno che producono negli ecosistemi.

Nonostante lo sforzo di riciclare queste bottiglie di plastica, il crescente aumento della produzione rende la battaglia per ridurre la quantità di immondizia sempre più costosa. Questo è un altro motivo per cui non è consigliabile continuare a consumare acqua in bottiglia.

5. L’acqua in bottiglia può contenere tossine

L’acqua che è immagazzinata in una bottiglia di plastica, che può essere molto pericolosa per la nostra salute .  Come sappiamo, la maggior parte delle aziende produttrici di acqua in bottiglia utilizzano plastica senza BPA (BPA sta per Bisfenolo A, un prodotto chimico sintetico utilizzato nelle materie plastiche).  Ma ciò che non sappiamo è che queste bottiglie contengono alcuni altri prodotti chimici che possono fluire quando esposti al calore o rimanere non aperti per lungo tempo.

Una soluzione per l’acqua in bottiglia

La vera soluzione a lungo termine è rendere l’acqua del rubinetto sicura per tutti.  Tuttavia, se sai che l’acqua di casa è di scarsa qualità o vuoi prendere ulteriori precauzioni, dovresti acquistare filtri certificati da NSF International 

Questi filtri sono in grado di rimuovere virus e batteri dell’acqua, come il parassita del Cryptosporidium.  Tale certificazione non è necessariamente una garanzia di sicurezza, ma è meglio che non avere affatto la certificazione.  È molto importante che tutti i filtri siano mantenuti in buone condizioni e sostituiti almeno con la frequenza raccomandata dal produttore.