sabato - 31 Ottobre - 2020

Italiano ruba per fame presso centro commerciale Coop: i carabinieri si rifiutano di denunciarlo e pagano il conto

Nonostante il nuovo governo abbia istituito misure economiche a sostegno dei più poveri, attualmente la situazione resta comunque preoccupante. In Italia 5 milioni di persone vivono al di sotto della soglia di povertà assoluta e altri 3 milioni in povertà relativa.

Storie come quelle che stiamo per raccontarvi ci fanno davvero capire che non tutti possiedono, ancora tutt’ora, soldi sufficienti per sfamarsi o garantirsi i beni primari.

Italiano ruba per fame presso centro commerciale: i carabinieri si rifiutano di denunciarlo e pagano il conto 

Ha preso tre succhi di frutta in un supermercato della catena Coop di Novara, poi però non potendoli pagare perché senza soldi ha provato a uscire dall’esercizio commerciale senza farsi notare. “Pizzicato” dai commessi, l’uomo ha spiegato di essere indigente e di avere sete.

A quel punto sul posto sono giunti i carabinieri, che anziché denunciare per furto un disoccupato italiano di 55 anni, in evidenti difficoltà economiche, hanno preferito aiutarlo, pagando loro il conto. Inoltre, i militari dell’Arma hanno anche pagato un caffé all’uomo e gli hanno dato qualche spicciolo.



Non è il primo episodio simile in questi ultimi mesi: a inizio marzo, a Polla, nel salernitano, un pensionato che vive in condizioni economiche estremamente precarie ed è anche gravemente ammalato è stato sorpreso dal personale di un supermercato mentre tentava di rubare della pasta e della passata di pomodoro. Allertati i militari dell’Arma, che quando sono giunti al supermercato si sono resi conto della situazione. Sono stati così loro a pagare il conto al pensionato.

Anche un’altra una coppia di giovanissimi genitori, lei appena maggiorenne e lui 20enne, disoccupati e residenti a Terzigno, nell’hinterland napoletano, sono stati sorpresi a rubare in un supermercato. Non una spesa qualunque, ma omogeneizzati, talco, biberon e detergenti per neonati.

Graziati dalla polizia, intervenuta sul posto, i due giovani sono stati denunciati comunque dal titolare dell’esercizio commerciale. Infine, nei giorni di Natale, dello scorso anno, a Manerba, in provincia di Brescia, un’anziana 75enne è stata “pizzicata” mentre rubava alcuni dolciumi dagli scaffali di un supermercato. Anche in questo caso, a pagare il conto ci hanno pensato i carabinieri.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Queste 4 Donne dello zodiaco riceveranno una magnifica sorpresa per San Valentino

  Secondo gli astrologi, ci sono alcuni segni zodiacali che saranno molto fortunati a San Valentino, soprattutto le donne. Ecco quali: Ariete (21 marzo – 19...

La grande truffa dell’acqua in bottiglia: le multinazionali comprano acqua pubblica a 1 centesimo e la rivendono a tutti noi ad un euro a...

Comprare ed utilizzare acqua in bottiglia è diventato un vero e proprio businnes: le grandi multinazionali acquistano acqua pubblica a 1 centesimo a litro...

Coronavirus, virologo Gallo: “il vaccino per la polio fermerà l’epidemia”.

Il virologo si dice pronto a giocarsi la carriera: il vaccino contro la polio funzionerà anche per il Covid-19 Robert Gallo ne è certo: il...

Scoperto un farmaco davvero molto efficace per smettere di fumare: Chantix

Sono molte le persone che vorrebbero smettere di fumare e che da soli non hanno la forza di farlo. Attualmente, ci sono molti farmaci...

Potenza, ristoratore dona tutto il cibo invenduto dopo le 18: “Si sono presentate decine di famiglie”

Molte le famiglie in crisi, che talvolta non hanno neppure i soldi per comprare il cibo per sfamarsi. La povertà, negli ultimi mesi è...

Nonna Pierina compie 107 anni e festeggia con l’amica del cuore di 105

In questo periodo di grande incertezza a causa del virus, è bello leggere notizie di questo genere che ti fanno ancora credere nel valore...