lunedì - 3 Ottobre - 2022

Cane legato ad un’auto e trascinato per chilometri: il video scioccante finisce in rete e gli italiani reagiscono così (VIDEO)

 

- Advertisement -

Trani: un paese silenzioso, accogliente, dove nulla accade di eclatante, ma che ora è protagonista di una vicenda sconcertante e scioccante che lascia gli abitanti, e non solo, a bocca aperta per il disgusto.

Sul profilo del sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, appare una foto raccapricciante di un povero cucciolo di cane legato con una corda al retro della macchina e trascinato per chilometri ad alta velocità. La foto era accompagnata da una frase: “Questa bestia non la passerà liscia”…il termine bestia riferita a quest’uomo disumano, non al cane!

Il video choc è stato girato da due ragazzi in moto che si sono ritrovati dietro quest’auto in corsa sulla strada che congiunge Trani e Barletta; i ragazzi hanno così inseguito l’auto per cercare di fermare questo atto disumano.

La reazione dei padroni del cane trascinato

La giustificazione dei padroni è stata troppo banale per essere creduta: hanno riferito di non essersi accorti che il cane era legato e che è stata pura casualità.

Sono sfuggiti poco dopo con l’auto in corsa, con la scusa fittizia di portare il cane dal veterinario.

Il sindaco di Trani Amedeo Bottaro è stato allertato dai ragazzi che hanno realizzato il video del cane trascinato, che sta facendo il giro del web.

Le dure parole del primo cittadino e la reazione della gente

Bottaro nonostante l’assurda giustificazione dei padroni che continuano a riferire che è stata solo una distrazione ha riferito: «in ogni caso, denuncerò quanto accaduto».

Il presidente di Alleanza Popolare Ecologista, Rinaldo Sidoli spiega: «La violenza sugli animali è indice di pericolosità sociale. Il Governo deve inasprire con urgenza le pene attualmente previste dalla legge contro gli autori di maltrattamenti e uccisioni».

Simile il commento della consigliera Raffaella Merra: «Quello che abbiamo appreso è davvero sconvolgente. Il povero cane era in fin di vita, stiamo provvedendo a sporgere denuncia per trovare questo essere ignobile».

La buona notizia è che il cane è vivo ma ha avuto bisogno di molte cure mediche: era ferito, disidratato.

Sulla vicenda altre voci si sono fatte sentire e sono tantissimi i commenti di rabbia e le condivisioni della foto.

Il video diffuso su You Tube ha avuto reazioni a catena dal web. Tutti molto sconvolti e amareggiati per una vicenda così assurda che vede infliggere a questo povero cane una sofferenza fisica di questa portata, un cane che dal proprio padrone di solito si aspetta amore, non afflizione.

Migliaia di insulti arrivano dai social contro i “feroci padroni”, molti sperano che possano essere puniti a dovere.

“Gli animali sono affidabili, molti sono pieni di amore, sinceri negli affetti, prevedibili nelle loro azioni, riconoscenti e leali. Tutti standard difficili da trovare nelle persone.”
(Alfred Armand Montapert)

 

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©