lunedì - 3 Ottobre - 2022

Briatore attacca il Governo: “Parlano di Referendum ma dimenticano gli italiani ridotti ormai all’elemosina!”

Flavio Briatore, reduce da polmonite da Coronavirus, torna con duri attacchi contro il presidente Conte, dichiarando: “Il governo si preoccupa solo della tenuta dell’esecutivo”.

- Advertisement -

Poi continua sulle pagine di Istagram:”Si parla tanto di referendum e si parla addirittura delle elezioni del Presidente della Repubblica che saranno nel 2022″, scrive l’imrenditore.
«Mi domando», continua, «quanti italiani hanno avuto accesso ai fondi promessi da questo governo che adesso si preoccupa solo della tenuta dell’esecutivo. E che parla solo di elezioni, ignorando il dramma delle piccole imprese, degli artigiani, delle categorie dimenticate, dei tanti italiani ridotti ormai all’elemosina! Di tutto questo neanche una parola! E nel frattempo questo mese, si recuperano le tasse del primo trimestre…ma come si puo’?», aggiunge, prima di chiedere il parere dei follower.

Briatore e il Covid

Torna poi a parlare della sua malattia da Coronavirus, affermando che è stata una brutta esperienza ma non delle peggiori: «Sono 14 giorni che ho il virus, di cui due passati in ospedale. C’è stato bisogno di qualche attenzione nei primi giorni, ma l’anno scorso ho subito una polmonite ed è stata peggiore del coronavirus».

«Ero sorpreso quando avevo appreso della malattia perché quattro giorni prima avevo fatto il sierologico ed era negativo», ha spiegato. Briatore parla dei «tanti che saranno contenti se sto male» soffermandosi sulla «cattiveria indescrivibile dei social».

«Dobbiamo fare attenzione ma non possiamo pensare che sia la fine del mondo. Bisogna prevenire, ma la vita continua. Non possiamo bloccare tutto». In fondo, «in Francia la quarantena ora l’hanno accorciata ad una settimana».

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©