lunedì - 19 Ottobre - 2020

Salumi infetti ritirati dai supermercati: ecco marchio e lotti

A quanti di voi piacciono i salumi? Buoni, saporiti, sono ottimi per arricchire un panino, un tramezzino, un secondo piatto o delle focacce. Ma attenzione, poichè sono carni molto delicate e se non lavorate con cura, possono sviluppare microorganismi. Per questo motivo riportiamo  il richiamo per un salume tanto amato: il salame.

Il Ministero della Salute ha diramato proprio oggi una notifica dell’urgente richiamo alimentare di un prodotto infetto già distribuito nei supermercati.

La contaminazione microbiologica riscontrata nel prodotto richiamato potrebbe essere nociva per la salute dei consumatori, per questo si raccomanda di non consumarlo e di restituirlo al punto vendita per ottenere il rimborso.

Salame ritirato dai supermercati

Il prodotto oggetto del richiamo alimentare del Ministero della Salute è un lotto di Salame nel quale le analisi hanno riscontrato microrganismi patogeni.

La denominazione di vendita del prodotto è Salamini STAG.S. mentre il lotto di produzione è il numero 03-09-20. Grazie a questo codice potrete identificare il prodotto contaminato e capire se l’avete già acquistato.

Il salame contaminato microbiologicamente oggetto del richiamo è prodotto dal salumificio Monte Penice S.r.l. e viene commercializzato con il marchio Bon-Ton Salumi di Barabino & C. SAS.

Nella nota è specificato che i supermercati lo vendono in questo preciso peso/unità: fila da 4 salamini del peso totale di 1 kg circa.

La sede dello stabilimento produttore è in Via Roma 72 29029, Rivergaro (PC).

La contaminazione microbiologica è di origine batterica, sono infatti state trovate tracce di Salmonella nel campione autorizzato durante le analisi di controllo sicurezza e qualità.

Che cos’è la Salmonella?

I bacilli del genere Salmonella sono presenti nell’ambiente, nel suolo e nelle acque, e possono essere riscontrate come parassiti nell’intestino degli animali e dell’uomo (es. Salmonella typhimurium) o esclusivamente dell’uomo (es. Salmonella typhi e Salmonella paratyphi A e C).

Nell’uomo questi vari sierotipi sono causa di differenti gruppi di malattie infettive:

-Febbri enteriche: la febbre tifoide e paratifoide, manifestazioni a carattere sistemico, rispettivamente causate dai sierotipi Salmonella typhi e Salmonella paratyphi.

-Salmonellosi: sono le forme più comuni di malattia da salmonelle e si manifestano come infezioni localizzate a carico dell’intestino (tossinfezioni alimentari) e sono causate dalle salmonelle minori, ovvero dai sierotipi Salmonella typhimurium e

-Salmonella enteritidis.
Setticemia: infezione associata al sierotipo Salmonella cholaeresuis e il cui rischio di insorgenza è più alto nei pazienti in età geriatrica, pediatrica e negli immunocompromessi.

Cosa fare se ne hai acquistato delle confezioni

Tutte le indicazioni da seguire se lo hai comprato: non consumarlo! Indicazioni per il rimborso.

Non è il primo richiamo alimentare riscontrato nel mese di Settembre sul sito del Ministero della Salute, ecco altri richiami degni di nota:

-salmone norvegese con salmonella
-zenzero revocato perché non tossico

Nella nota diramata oggi, il Ministero puntualizza di non consumare per nessuna ragione il salame contaminato e restituirlo il prima possibile al punto vendita.

Potrete richiedere il rimborso in denaro oppure sostituirlo con un altro prodotto.

Se avete già acquistato il Salame e lo avete consumato per sbaglio è bene consultare il proprio medico curante.

Potreste accusare sintomi di malessere quali febbre, nausea, mal di stomaco, diarrea e crampi. Anche se non si presentano sintomi da intossicazione alimentare si consiglia di contattare il medico e spiegare l’accaduto per avere delucidazioni su come comportarsi.

Il salame oggetto del ritiro

Il salame contaminato microbiologicamente oggetto del richiamo è prodotto dal salumificio Monte Penice S.r.l. e viene commercializzato con il marchio Bon-Ton Salumi di Barabino & C. SAS.

Nella nota è specificato che i supermercati lo vendono in questo preciso peso/unità: fila da 4 salamini del peso totale di 1 kg circa.

La sede dello stabilimento produttore è in Via Roma 72 29029, Rivergaro (PC).

La contaminazione microbiologica è di origine batterica, sono infatti state trovate tracce di Salmonella nel campione autorizzato durante le analisi di controllo sicurezza e qualità.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Aggiornamento dei dati della Protezione Civile di oggi 21 Marzo: 4821 contagiati in più rispetto a ieri, 793 i nuovi decessi

Alle 18 di sabato 21 marzo, stando ai dati della Protezione civile, sono 42.681 le persone testate e attualmente positive al virus (4821 in...

Truffa che svuota i conti dei possessori di postepay Evolution: ecco come fanno e come difendersi

La postepay Evolution finisce nel mirino degli hacker e i conti delle povere vittime vengono svuotati in un batter d'occhio. Cerchiamo di capire come...

Meteo: Weekend di fuoco al sud, maltempo al nord

Ferragosto ormai vicino, punte di 40 gradi sfioreranno il sud mentre al nord occhio ai temporali e rischio grandine. Ancora forte stabilità in tutta Italia,...

Roberto Burioni, è polemica per le consulenze d’oro: fino a 200mila euro per le sue indicazioni anti-coronavirus

Il virologo Roberto Burioni pagato a peso d'oro. A spulciare nelle sue consulenze retribuite è stato L'Espresso che ha scoperto pagamenti fino a 200mila...

Ticket sanitario: novità in arrivo. Scopriamo in cosa consiste

  Arrivano importanti novità lanciate dal ministro della salute Roberto speranza, dopo il consiglio dei Ministri in cui è stata approvata la nota al Def....

4 segni zodiacali con anime giovani che non invecchieranno mai

Questi quattro segni saranno freschi e giovani per sempre. Per loro, l'età non è altro che un numero. Alcune persone, in gran parte a causa del...