Non bevete latte intero! Assumere quello parzialmente scremato o scremato allungherà la vostra vita


 

Gli adulti dovrebbero bere latte parzialmente scremato o scremato invece di quello intero se vogliono salvaguardare la propria salute e vivere più a lungo. A dirlo sono i medici.

Bere latte magro potrebbe aumentare la durata della tua vita. Questo è ciò che affermano le ricerche scientifiche e gli studi medici.

Se si desidera rallentare il processo di invecchiamento, si dovrebbe sostituire il latte intero con quello scremato –  questo è ciò che suggerisce una nuova ricerca.

Lo studio di oltre 5 800 adulti statunitensi, ha scoperto che coloro che bevevano regolarmente latte più grasso ovvero latte intero, avevano telomeri più corti nelle loro cellule – un segno di “invecchiamento biologico” accelerato.

Optare per latte con basso contenuto di grassi

I risultati non dimostrano che il grasso del latte, di per sé, accelera l’invecchiamento.

Ma lo studio fornisce supporto a ciò che le linee guida dietetiche statunitensi suggeriscono per gli adulti: se hai intenzione di bere latte di mucca, opta per quello con pochi grassi o scremato, ha detto Tucker, ricercatore e biologo.

Perchè il latte intero fa male?

I telomeri sono frammenti di DNA che si trovano sulla punta dei cromosomi, come i tappi di plastica alle estremità di una bottiglia. In sostanza, aiutano a impedire ai cromosomi di sfilacciarsi e attaccarsi. Con l’avanzare dell’età, i loro telomeri diventano gradualmente più corti e la ricerca ha collegato la lunghezza dei telomeri più corta a un rischio più elevato di sviluppare e morire di infezioni, cancro e malattie cardiache.

 

Una varietà di fattori di stile di vita sono anche legati alla lunghezza dei telomeri“, ha detto Tucker.

Le persone obese, ad esempio, tendono ad avere telomeri più corti delle persone magre, così come i fumatori contro i non fumatori. E le persone che mangiano molta fibra, frutta e verdura in genere hanno telomeri più lunghi di quelli che evitano questi alimenti.

Quindi, per l’ultimo studio, Tucker ha deciso di esaminare la relazione tra lunghezza dei telomeri e il grasso del latte.

Se si parla di dieta sana, il latte è “un alimento sconsigliato”, ha osservato Tucker.

Ci sono dozzine di studi che hanno determinato che il consumo di latte aumenta i rischi di malattia“, ha detto. “Ma ci sono anche dozzine di studi che dicono il contrario.”

Tucker ha utilizzato i dati disponibili al pubblico su 5 834 adulti statunitensi che hanno preso parte a uno studio sanitario. Tutti sono stati intervistati chiedendo informazioni sulla loro dieta e stile di vita; hanno anche fornito campioni di DNA, che hanno permesso di misurare la lunghezza dei telomeri.

Circa il 60% dei partecipanti allo studio ha dichiarato di aver bevuto il 2% o latte intero, mentre il 27% ha bevuto latte non grasso (“scremato”) o 1% latte e il 13% non ha mai bevuto latte.

In media, le persone che hanno bevuto latte ad alto contenuto di grassi avevano telomeri più corti, rispetto ai fan del latte magro o scremato.

Chi invece beveva latte solo una volta a settimana, non aveva nessuna conseguenza dei telomeri, ovvero non erano soggetti a invecchiamento.

Più calorie

Indipendentemente dal fatto che il grasso del latte acceleri o meno l’invecchiamento biologico, le ricerche affermano che ci sono molti motivi per optare ad una dieta povera di grassi.

I grassi sono associati a malattie cardiache, alcuni tumori e problemi con il controllo della glicemia.

Oltre a ciò, si afferma che, il latte ricco di grassi contiene più calorie, che possono aumentare i  chili.