venerdì - 22 Gennaio - 2021

Napoli, infermiere in pensione ritorna a lavoro come volontario e muore di Covid a 75 anni. I colleghi del 118: “Era eroe”

Sono numerose le richieste da parte delle Asl di tutta Italia, che richiedono aiuto negli ospedali a causa del grosso afflusso di pazienti che giungono al pronto soccorso. Ad aiutare nello svolgimento dell’attività, vi sono spesso medici ed infermieri in pensione, che tornano tra le corsie dell’ospedale gratuitamente, ricevendo in cambio solo il rimborso spese e alloggio da parte dell’Asl.

Alfonso Durante era uno dei volontari che ha deciso di contribuire presso l’ospedale Cotugno, essendo un infermiere specializzato, 75enne ormai in pensione.

Si è ammalato durante il servizio su unʼambulanza ed è morto nelle scorse ore allʼospedale .

Aveva raccolto l’appello della sua Campania, di nuovo in ginocchio a causa della pandemia, ritornando a lavoro sulle autoambulanze.

Ma purtroppo Alfonso Durante è stato contagiato dal Covid ed è morto: si è spento a 75 anni. Ad annunciarlo sono stati i suoi colleghi del 118, con un commovente post sui social: “Il vero EROE di questa pandemia con la sua missione portata al termine fino al suo ultimo respiro”.

I suoi colleghi lo ricorderanno per sempre:

Infermiere di 75 anni in pensione che poco tempo fa ha deciso di rientrare in servizio al 118 della Misericordia di Grumo Nevano per senso del dovere, si contagia e viene portato al Cotugno, in poco tempo passa in terapia intensiva e viene intubato – si legge su Facebook -. Oggi la notizia che scuote tutto il 118, Alfonso non c’è più! Il covid lo ha portato via. Si stava godendo la pensione, ma l’urlo delle persone in difficoltà durante la pandemia l’ha spinto ad indossare nuovamente la divisa dell’emergenza, questa scelta l’ha pagata cara! Il nostro messaggio di cordoglio alla sua famiglia!

Il nostro appello è differente: “Sei un medico o un infermiere in pensione? Sei un soggetto a rischio…..resta a casa! Lavoriamo noi giovani per te!”, conclude provocatoriamente l’associazione ricalcando il messaggio che negli ultimi giorni è stato diffuso sulle reti tv nazionali che invitavano, appunto, sanitari in pensione a ritornare al “fronte”.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Le mille volontarie che puliscono gratuitamente casa alle donne malate di cancro

Aiutare le persone malate di cancro è sempre un gesto che fa bene al cuore di chi lo riceve e di chi lo fa....

Disturbi del sonno: no al cellulare in camera da letto

Per un sonno tranquillo è fondamentale tener lontano pc, tablet e smartphone che emettono luci blu capaci di alterare il ciclo sonno- veglia Sono molte...

Questa è la Cura contro il reflusso acido, gonfiore e bruciore di stomaco che nessun medico prescrive

  Hai mai avuto quella sensazione di bruciore subito dopo aver mangiato? Se si, potresti soffrire di reflusso gastroesofageo. Molte persone cercano di combattere il reflusso...

Hai prurito alle gambe? Non sottovalutare questo sintomo…scopriamo perché

  Avverti prurito alle gambe e non ne conosci le cause? Non dovresti sottovalutare questo sintomo poichè, alcuni sono sintomi banali ma altri possono derivare...

Coronavirus: l’OMS assicura che l’immunità della mandria non sarà raggiunta entro il 2021

Nonostante i vaccini, l'organizzazione ha avvertito che quest'anno gran parte della popolazione mondiale non sarà immune al Covid-19. Questo lunedì, gli scienziati dell'OMS hanno avvertito...

Coronavirus, papa Francesco: “Invece di lamentarci delle restrizioni, aiutiamo gli altri”

Dopo i divieti imposti nel nuovo Dpcm di Natale, in cui l'Italia diventerà completamente rossa, è stata tolta la libertà agli italiani di trascorrere...