domenica - 17 Gennaio - 2021

La dieta MIND: 10 alimenti che prevengono l’Alzheimer (e 5 da evitare)

I medici affermano da anni che ciò che mangi può influire sulla salute del tuo cuore. Ora ci sono prove crescenti che lo stesso vale per il tuo cervello.Un nuovo studio condotto da ricercatori del Rush University Medical Center di Chicago mostra che un piano dietetico da loro sviluppato – chiamato in modo appropriato la dieta MIND ovvero la dieta della MENTE – può ridurre il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer fino al 53%.Anche quelli che non si sono attenuti perfettamente alla dieta, ma l’hanno seguita “moderatamente bene”, hanno ridotto il rischio di Alzheimer di circa un terzo.

La dieta sembra essere solo uno dei “molti fattori che influiscono su chi ha la malattia”, ha detto l’epidemiologo nutrizionale Martha Clare Morris, PhD, autrice principale dello studio sulla dieta MIND. Anche la genetica e altri fattori come il fumo, l’esercizio fisico e l’educazione svolgono un ruolo fondamentale. Ma la dieta MIND ha aiutato a rallentare il tasso di declino cognitivo e proteggere contro l’ Alzheimer indipendentemente da altri fattori di rischio.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Alzheimer’s & Dementia, ha esaminato oltre 900 persone di età compresa tra 58 e 98 anni che hanno compilato questionari alimentari e sono stati sottoposti a ripetuti test neurologici. Si è scoperto che i partecipanti che avevano seguito la dieta MIND, avevano un livello di funzione cognitiva equivalente a una persona di 7,5 anni più giovane. La dieta MIND suddivide le sue raccomandazioni in 10 “gruppi di alimenti sani per il cervello” che una persona dovrebbe mangiare e cinque “gruppi di alimenti non salutari” da evitare.

Ecco nel dettaglio i cibi da mangiare e quelli da evitare

Si alle verdure a foglia verde

La dieta MIND raccomanda porzioni frequenti di verdure a foglia verde. Cavoli, spinaci, broccoli, cavoli e altre verdure sono ricchi di vitamine A e C e altri nutrienti. Almeno due porzioni a settimana possono aiutare, e i ricercatori hanno scoperto che sei o più porzioni a settimana offrono i maggiori benefici per il cervello.



Si ad altre verdure

Come altre diete incentrate sulla perdita di peso e sulla salute del cuore, la dieta MIND sottolinea l’importanza delle verdure per la salute del cervello. I ricercatori raccomandano di mangiare un’insalata e almeno un’altra verdura ogni giorno per ridurre il rischio di Alzheimer.

Si alle noccioline

La frutta secca è una buona merenda per la salute del cervello, secondo lo studio sulla dieta MIND. Le noci contengono grassi sani, fibre e antiossidanti e altri studi hanno scoperto che possono aiutare a ridurre il colesterolo cattivo e ridurre il rischio di malattie cardiache. La dieta MIND consiglia di mangiare noccioline almeno cinque volte a settimana.

Si ai frutti di bosco

Le bacche sono l’unico frutto specificamente raccomandato nella dieta Mind. “I mirtilli sono uno degli alimenti più potenti in termini di protezione del cervello”, ha detto il dott. Morris.  La dieta MIND raccomanda di mangiare bacche almeno due volte a settimana.

Si ai fagioli

Se i fagioli non fanno parte della tua dieta, hai sbagliato di grosso. Ad alto contenuto di fibre e proteine ​​e basso contenuto di calorie e grassi, aiutano anche a mantenere la mente acuta come parte della dieta MIND. I ricercatori raccomandano di mangiare fagioli tre volte alla settimana per aiutare a ridurre il rischio di Alzheimer.

Si ai cereali integrali

I cereali integrali sono un componente chiave della dieta MIND. Raccomanda almeno tre porzioni al giorno.



Si al pesce

Lo studio sulla dieta MIND ha scoperto che mangiare pesce almeno una volta alla settimana aiuta a proteggere la funzione cerebrale. A differenza della dieta mediterranea, che raccomanda di mangiare pesce quasi ogni giorno, la dieta MIND dice che una volta alla settimana è sufficiente.

Pollame

Il pollame fa parte del piano alimentare salutare per il cervello, secondo la dieta MIND. Raccomanda due o più porzioni a settimana.

Si all’olio d’oliva

I ricercatori hanno scoperto che le persone che usavano l’olio d’oliva come olio usato a casa  per la cottura e per condire, avevano una maggiore protezione contro il declino cognitivo.

Si al vino

Il vino completa l’elenco di 10 gruppi alimentari “cerebrali” che aiutano a proteggertui contro l’Alzheimer: verdure a foglia verde, altre verdure, noci, bacche, fagioli, cereali integrali, pesce, pollame, olio d’oliva e vino.

Ora ecco i cinque gruppi alimentari  che dovresti evitare per  ridurre il rischio di sviluppare demenza

No alla carne rossa

La carne rossa non è vietata nella dieta MIND, ma i ricercatori dicono che dovresti limitare il consumo a non più di quattro porzioni a settimana per aiutare a proteggere la salute del cervello.



No al burro e margarina

Il burro e la margarina in stick dovrebbero essere limitati a meno di un cucchiaio al giorno con la dieta MIND. Invece, può essere usato olio d’oliva sano per il cervello.

No al formaggio

Il formaggio può essere delizioso, ma non benefico per il cervello, secondo lo studio dietetico MIND. Mangia il formaggio non più di una volta alla settimana se vuoi ridurre il rischio di Alzheimer.

No ai dolci

La dieta MIND consiglia di limitarsi a non più di cinque porzioni di dolci a settimana.

No a cibi fritti e fast food

Cibi fritti e fast food completano l’elenco della dieta MIND di gruppi alimentari malsani.”Le persone che seguono costantemente questa dieta nel corso degli anni ottengono la migliore protezione”, ha dichiarato l’autore principale Martha Clare Morris. “Sarai più sano se fai la cosa giusta nel tempo.”

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

Ecco come rassodare e levigare i glutei in poche mosse

  Alla brasiliana o mignon, il sedere rimane sempre un forte punto d’attrazione, da valorizzare senza farsi complessi. Con l’arrivo dell’estate perciò, con gli abiti...

Famiglia da record in Gran Bretagna: “Aspettiamo il 21esimo figlio”

Venti sono già in abbondanza, ma la famiglia Radford aspetta il ventunesimo figlio. La più grande famiglia britannica è composta dalla mamma Sue e...

Covid, l’infettivologo Galli: “Scordiamoci cenoni a Natale, diventerebbe come lo scorso Ferragosto”

Insomma, virologi, epidemiologi, medici ed esponenti del Governo sono tutti concordi nell'imporre agli italiani un Natale diverso dagli altri: niente cenoni, abbracci, feste e...

Criptosporidiosi da piscina: causa diarrea, crampi e vomito

Questa è la stagione del sole, del caldo, del mare, delle vacanze e anche della piscina, località preferita da chi abita lontano dal mare...

Utilizza l’alloro in questo modo e non te ne pentirai

Potremmo dire che dopo l'aglio, l'alloro è il condimento più popolare nella cucina di tutto il mondo. Vi raccontiamo qui di seguito, alcuni suoi...

La colazione perfetta per chi soffre di reflusso gastrico o bruciori di stomaco

È importante scegliere molto bene gli alimenti che sono inclusi nella colazione, soprattutto quando si soffre di reflusso acido o bruciori di stomaco. Le migliori...