venerdì - 14 Giugno - 2024

Dolori di schiena e continuo stimolo a fare pipì: così Sophie scopre la sua grave malattia

Spesso i sintomi che avvertiamo vengono sottovalutati ma, dietro di essi, potrebbero nascondersi gravi patologie. E’ caso di una donna, Sophie Lee, che avvertiva continuamente mal di schiena e stimolo continuo ad urinare. E’ da questi sintomi che ha scoperto di avere un tumore.

Sophie Lee ha lanciato la sua testimonianza per avvertire tutte le donne a fare prevenzione: i suoi sintomi che aveva trascurato, erano i campanelli d’allarme di un fibroma “enorme” cresciuto da sette anni e l’intervento chirurgico per rimuoverlo ha costretto i medici a tagliare a metà il suo utero.

- Advertisement -
I sintomi ignorati

La donna, poco più che trentenne, racconta di avere percepito da molti anni dolori alla schiena e continuo bisogno di urinare. Aveva da sempre sottovalutato tutto ciò, pensando che si trattare dell’eccessiva quantità di acqua che beveva, e dalle tante ore trascorse seduta in ufficio.

La diagnosi

Nonostante il suo malessere, non ha dato mai peso a ciò. Si è rivolta così al ginecologo per problemi di fertilità e solo in tale occasione si è accorta di ciò che realmente aveva: un tumore non canceroso grandissimo, che comprimeva la vescica e gli organi interni, tanto da causare dolore alla schiena.

Il nodulo è stato diagnosticato come un fibroma, un tumore non canceroso e, a causa delle sue dimensioni, a Sophie è stato immediatamente proposto un intervento chirurgico per eliminarlo.

Sophie, che vive nel Devon, ha dichiarato: “Sono stata molto, molto fortunata. È un fibroma uterino. Nessuno ci pensa, ma in parole povere è un tumore. Fortunatamente non un tumore canceroso, ma sempre un tumore. Le sue dimensioni sono state sorprendenti. La scansione evidenziava un fibroma di 10 cm, quindi delle dimensioni di un pompelmo, ma è uscito uno delle dimensioni di un melone. Era enorme. Probabilmente era largo circa 15 cm..

“Se mi sdraiavo da una parte, non si muoveva perché era tutto unito al resto del mio corpo. Ce l’ho da anni – forse sette, forse di più, anni.

Il mio intero utero è stato tagliato a metà, in sostanza, per cercare di tirarlo fuori.”

Per Sophie vi è ancora la speranza di avere figli e questo è il regalo più grande che vorrebbe ricevere dopo tanta sofferenza.

Ora Sophie sta cercando di esortare tutte le donne a controllarsi perchè potrebbe essere troppo tardi.

Condividi se ti è piaciuto

Potrebbe anche interessarti

error: Contenuto protetto da Copyright©